La speranza di pure rivederti – Montale con versi criptici ci narra di un dubbioso ricordo d’amore   5 comments

 

 

 

 

 

Piccola… criptica… ma famosissima e davvero sublime

è questa poesia…


L'autore anche qui utilizza una forma scarna ed essenziale

per manifestare con forza quel fondo di angoscia verso la vita

che lo caratterizza apparendogli essa sempre nemica ed oscura…

 

 

Eugenio Montale – Genova 12.10.1896 – Milano 12.9.1981 

 

 


LA SPERANZA DI PURE RIVEDERTI

POESIA SUBLIME DI EUGENIO MONTALE


 
 
 
 

 
 
 

 

Poesia dunque non facile ma profonda,

del grande Eugenio
nonché poi però leggibile ed interpretabile in vari modi… 

 

Sembra, se ci fate caso,
esserci una voluta mescolanza di soggetti e predicati…
così come di concetti…
 
 
 
 



Ma preferisco rimanere nell'ambito

delle mie prime ed immediate sensazioni…

chiedendo a voi aiuto

nel caso abbiate colto invece

significati ed aspetti diversi…




Le mie sensazioni sono che il poeta

parli di un amore passato…

e del conflitto che in lui esiste

tra desiderio e paura di riviverne qualche aspetto.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
Avrebbe il poeta una qualche voglia di riveder quella persona…
ma sente in sé una chiusura nella quale non sa
se predomina il senso della fine o quello dei ricordi
quasi come se davanti a lui ci fosse uno schermo
con uno scintillio (barbaglio) distorto ed evanescente… 
 
Il destino (il servo gallonato) poi porta dove vuole lui…
trascinandoli  chissà dove… i 2 amanti di una volta… 

 

Ma ora leggiamola…

 

 


 

  

LA SPERANZA DI PURE RIVEDERTI

Eugenio Montale (da “Le Occasioni”)

  

La speranza di pure rivederti
 
m’abbandonava;

 e mi chiesi se questo che mi chiude

ogni senso di te, schermo d’immagini,

ha i segni della morte o dal passato

è in esso, ma distorto e fatto labile,

un tuo barbaglio:

 (a Modena, tra i portici,

un servo gallonato trascinava

due sciacalli al guinzaglio).

 

 

Magritte – La memoria

 

 

Spero di legger anche un vostro parere…

  

CIAO DA TONY KOSPAN



 

POESIE?
 NEL GRUPPO DI FACEBOOK
FANTMONDOPOESIA.jpg picture by orsotony21




 
 
 
 

5 risposte a “La speranza di pure rivederti – Montale con versi criptici ci narra di un dubbioso ricordo d’amore

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. La poesia si presta a piu interpretazioni secondo me, specie se non si conosce il contesto Che l’ha .ispirata.
    A me fa credere Che l’amore tra I due forse e’ finito…e Lui vede riflesso nel suo specchio mentale Ricordi sbiaditi, momenti di tensione travestiti da normalita’. Magari e’ rimasto solo un affetto, svanita la passione e il poeta non si capacita Di come un destino malvagio…si sia accanito contro due Che ormai riiscivano solo a Farsi del male(sciacalli).
    Magari era un amore Malato…un amore fedigrafo,…un amore lontano…..e non Capisco se la “speranza” del poeta e’ un desiderio Di rivederla…la Paura Di vivere emozioni forti dolorose contrastanti o effimere…oppure l’amara consapevolezza Della fine…..

    Io non vorrei peccare Di presunzione…e’ solo un mio umile pensiero…..
    Un abbraccio Tony…Grazie rendi speciali anche certe mattine .

    "Mi piace"

    • Sai in tanti anche grandi esperti e conoscitori di Montale si sono esercitati nell’interpretazione di questa poesia… ma nessuno ha scritto la parola definitiva… che però poi non serve.
      Sì perché la tua interpretazione è giusta per te, come la mia lo è per me… etc…
      In effetti la poesia è, una volta che è stata scritta, di libera interpretazione di chi la legge e ne ricava sue personali emozioni che possono essere perfino diverse da quelle dell’autore…
      In questa poi il grande Montale, a mio parere, si è quasi divertito a render vaghi… ed ambivalenti… i suoi versi per cui tutti possono, a maggior ragione, interpretarla come sentono…
      Ciao e grazie per l’interessante commento…

      Piace a 1 persona

  2. E se l’amore fosse un amore lontano nel tempo, forse anche, per un certo periodo, dimenticato, ma riportato bruscamente alla memoria dalla notizia della sua morte?
    Allora quel ricordo lontano sarebbe quello di un amore ancora giovane, su cui non si sono potuti vedere i segni del passare del tempo. Contemporaneamente, il sentimento sarebbe reso più forte dalla consapevolezza della morte dell’altro.
    Il destino li ha separati, il caso li ha dispersi in due vite che non hanno più avuto nulla in comune.
    Comunque splendida poesia è splendida pagina.
    Un saluto
    Eleonora

    "Mi piace"

    Eleonora Cristina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: