Archivio per 26 ottobre 2015

Mille lire al mese – La bella e simpatica canzone del 1939 e l’atmosfera dell’epoca   Leave a comment




“Se potessi avere mille lire al mese”

cantava Umberto Melnati

nel film omonimo…

Mille lire al mese – del 1939
 
 
 

 
 
 
 
 
 
MILLE LIRE AL MESE

ATMOSFERE E NOTE… D’UN TEMPO…

a cura di Tony Kospan
 
 
 
 
Alida Valli e Melnati nel film
 
 

 

La canzone ebbe gran successo…

 

Successo che è poi proseguito

fino ai nostri giorni…

 
 
 
 
 
  
 
Oggi certo non ci bastano neanche lontanamente…

1000 lire al mese…

(poco di più di cinquanta centesimi attuali)

anzi non ci bastano affatto nemmeno 1000 euro al mese… A bocca aperta

ma in questi tempi di crisi con la disoccupazione che avanza

forse i  1000 euro sono tornati ad esser un sogno per molti.
 
 
 
 
 
 
Questa qui giù è l'ultima versione della banconota

di mille lire prima dell'avvento dell'euro…
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ora alcune immagini di quel 1939

per assaporarne l'atmosfera…



 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Oggi questa canzone rimane simpatico e storico simbolo

dell’aspirazione… dell’italiano medio…

ad una vita di tranquillo… benessere…  
 
 
 
 
 

 

Ascoltiamola… ora qui nella versione originale

cantata da Natalino Otto potendo nel contempo

leggere il testo…
 
 
 
  
 
 
 
Se si vuole… possiamo ascoltarla anche qui…

in questo video… dove vi sono

anche bellissime immagini di quel tempo…

e… della mitica… Mille Lire
  
 
 
 
 
 


Ciao da Tony Kospan








Domenico Scarlatti e Salvator Rosa – Classica ed arte barocche… ma non solo   3 comments




SONO 2 GRANDI ESPONENTI
DELL'ARTE E DELLA MUSICA CLASSICA DEL '700


 
 
 
Salvator Rosa – La poesia
 
.


.
.
.
SALVATOR ROSA
 
 
Salvator Rosa…
è stato un pittore, incisore e poeta italiano del '600
dal carattere ombroso e dallo spirito ribelle
che operò oltre che a Napoli,
sua città natale, anche a Roma e Firenze.




Salvator Rosa – (Napoli 21.7.1615 – Roma 15.3.1673)




 
 
E' considerato per diversi aspetti,
sia di tipo artistico,
che per la sua vita molto movimentata,
un precursore del romanticismo
benché egli si muova tutto nell'ambito del barocco.
 
 
 
 



 
 
 
 
E non solo i pittori eran poeti,
ma filosofi grandi, e fûr demonii
nel cercar di natura i gran segreti
Salvator Rosa
 
 
 
 
 
Salvator Rosa – Allegoria della Menzogna








 

Frine e Xenocrate





Dunque mi fa piacere accostare
questo artista dai multiformi interessi
e dalla complessa visione della vita
che ci ha regalato tante opere immerse
in un tripudio di intensi chiaroscuri
alle bella musica di Domenico Scarlatti.





DOMENICO SCARLATTI

.

Anch'egli infatti,
pur muovendosi nelle atmosfere musicali barocche,
ne sostenne in pieno le innovazioni all'epoca nascenti
soprattutto nel campo delle tecniche orchestrali.








E' ricordato soprattutto per il suo estro musicale

Le sue opere più note sono le 555 sonate per clavicembalo,
ma ha scritto molte altre opere di diverso genere
a partire da quelle di musica sacra.



Domenico Scarlatti – (Napoli 26.10.1685 – Madrid 23.7.1757)



Anch'egli, come il Rosa è considerato, nel suo campo,
un precursore degli stili della musica classica
che si affermarono in epoca successiva
in quanto le sue opere sono state amate dai musicisti successivi
ed apprezzate negli ambienti del mondo romantico…

 
 
 

Domenico Scarlatti

.
.
.

Dunque  stavolta il “collegamento” tra… Arte e Classica


è tra 2 artisti partenopei, quasi coevi… del '600.
.
.
.

 
Salvator Rosa – Veduta del golfo
 
 
 
 

 


 
 
 
 
 
 
.
.
Infine ecco un midi legato a questo dipinto del Rosa
che sembra proprio volerci indicare
in modo ideale e simbolico
il collegamento tra pittura e musica classica…

 
 


 



 clicca per vedere l'immagine a dimensioni normali(midi)


Salvator Rosa – La musica

  

 

 

BUON ASCOLTO, SE VI VA,
E CORDIALI  SALUTI
DA TONY KOSPAN
 
 
 
 
 
 


LA TUA PAGINA DI… SOGNO?

CON OLTRE 1.000.000 DI FANS E'…





Domenico Scarlatti

 
 
 

Mojmir Jezek… l’artista dei cuori – Ecco i suoi.. originali e simpatici dipinti   2 comments





E' un artista notissimo proprio per i suoi cuori
che qui possiamo ammirare…in una bella galleria.
 
 
 
 
 
 
 
 
I CUORI DI MOJMIR JEZEK
ARTE E FANTASIA –
 
 
 
 
 
 
 
 

Mojmir Jezek  è pittore – illustratore italiano

nato a Roma da padre ceco e madre italiana.

 

 

Nel 1978 inizia la collaborazione con la Repubblica

divenendone in breve vignettista e illustratore

per le varie rubriche e magazine.

 

 

Successivamente ha collaborato anche con altri giornali.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E' famoso per i suoi cuori dipinti soprattutto

per la rubrica “Questioni di cuore” di Natalia Aspesi

sul “Venerdì” di Repubblica.

 

 

Personalmente, ma posso sbagliare,

definirei la sua

una “fantasy art” dedicata al… cuore…

 

 

Eccone ora una bella carrellata…

e come vedete ogni cuore “narra” una storia..

 

 
 
 

 

 
     

 

 

   

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
   
     
     
     
 
 
 
 
 
 
 
 
In questo video infine,
se ci fa piacere, possiamo conoscer lui…
la sua storia, il suo pensiero e… veder
altri cuori…
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
Un saluto di… tutto…
cuore
immagine di cuori
da Tony Kospan
 
 
 
 
 
 

PER LE NOVITA' DEL BLOG

SE IL BLOG TI PIACE
I S C R I V I T I







Buona settimana in poesia “Non t’amo come..” di Neruda – arte.. A. Stevens – canzone.. Sappi amore mio   Leave a comment

 

 

 

 

 

.

.

 

Il linguaggio dell'amore è un linguaggio segreto

e la sua espressione più alta è un abbraccio silenzioso.

Roberto Musil 

 

 

Alfred Stevens 

 

 

 

 

Alfred Stevens 

 

.

.
NON T’AMO COME FOSSI ROSA DI SALE

Pablo Neruda

 

Non t’amo come se fossi rosa di sale, topazio

o freccia di garofani che propagano il fuoco:

t’amo come si amano certe cose oscure,

segretamente, tra l’ombra e l’anima.

 

T’amo come la pianta che non fiorisce e reca

dentro di sé, nascosta, la luce di quei fiori;

grazie al tuo amore vive oscuro nel mio corpo

il concentrato aroma che ascese dalla terra.
 

T’amo senza sapere come, né quando, né da dove,

t’amo direttamente senza problemi né orgoglio:

così ti amo perché non so amare altrimenti

che così, in questo modo in cui non sono e non sei,

 

così vicino che la tua mano sul mio petto è mia,

così vicino che si chiudono i tuoi occhi col mio sonno.


 

 
Alfred Stevens






 


à tout le monde par 

Ours Antoine






LA TUA PAGINA DI… SOGNO?

CON OLTRE 700.000 FANS E'…

 

 

 

Alfred Stevens

 

 

Buonanotte con la bella minipoesia “Notturno” di J. R. Jimenez   Leave a comment

 

 

 

 

 

NOTTURNO

Juan Ramon Jimenez

 

Ti bacerò nel buio,

senza che il mio corpo tocchi

il tuo corpo.

Abbasserò le tende,

ché neanche la nebbia entri

dal cielo.

Ché nella morte assoluta

di tutto, esista solo,

nuovo mondo, il mio bacio.

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
by Tony Kospan
 
 
 
 

 
UN MODO DIVERSO DI VIVERE
LA POESIA E LA CULTURA

 

 

 

Ron Hiks

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: