LA PIETRA DELLO SCANDALO – Storia e spiegazione dell’usanza dell’antica Roma divenuta un’espressione giunta ai nostri giorni   2 comments




Spesso usiamo o sentiamo l’espressione
PIETRA DELLO SCANDALO
 ma perché, da cosa nasce e cosa c’entra la pietra?








Nell’antica Roma, i debitori insolventi ed i falliti
dovevano subire una forte e pubblica umiliazione.

Questa pratica, con valore legale, era così chiamata:
labonorum cessio culo nudo super lapidem
(cessione delle proprietà con sedere nudo sopra la pietra).








Essa consisteva nel fatto che, davanti a tutti,
per 3 volte l’interessato doveva gridare “cedo bona”,
ossia “cedo le mie proprietà”,
mentre si sedeva con violenza, e con le vesti alzate,
sulla pietra, che a Roma era davanti al Campidoglio,
con su scolpito un leone
di fronte ad una folla che lo scherniva….








L’origine di questa espressione, ancor oggi molto in uso,
è quindi questa esposizione al pubblico ludibrio
in forma altamente sconveniente ed alquanto ridicola.

Ciò fatto i creditori però
non potevano più rivalersi sul debitore
se non sui beni ceduti.








Eppure l’esser costretti a questa forte pubblica umliazione
era in realtà un notevole miglioramento, voluto da Cesare,
rispetto alla situazione precedente che consentiva
ai creditori di uccidere o ridurre in schiavitù i debitori.

Questa usanza si diffuse in tutto in tutti i territori governati da Roma 
e durò molto a lungo… anche dopo la fine dell’Impero.

Da essa poi sembra anche che sia nata l’altra espressione,
anch’essa diffusissima e popolare, “che culo
in riferimento ad un grosso colpo di fortuna.



F I N E




LA TUA PAGINA DI SOGNO DI FB?







2 risposte a “LA PIETRA DELLO SCANDALO – Storia e spiegazione dell’usanza dell’antica Roma divenuta un’espressione giunta ai nostri giorni

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. “E quindi sembra anche che da questo sia nata l’espressione
    diffusissima “che culo” in riferimento ad un grosso colpo di fortuna. ” Avevo sentito che questa espressione poteva essere ricondotta all’increscioso episodio del Forche caudine (in pratica i soldati grassi avrebbero subito meno l’onta dolorosa, chi aveva un grosso deretano insomma sarebbe stato più fortunato) La metto solo come curiosità in quanto non so se sia una versione attendibile

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: