Quando sarai vecchia – Sublime poesia di Yeats dedicata ad un inconsueto grande amore   4 comments

 
 

Questa poesia,
che ci riporta al tema dell’amore che va oltre il tempo…,
(benché non corrisposto)
è stata amata da molti… tra cui Montale e Branduardi
ed è tuttora amata da moltissimi…
 
 
E’ considerata un capolavoro ed il titolo originale è
WEN YOU ARE OLD


  


J.W. Waterhouse – Lady of Shalott
 
 
 
 
QUANDO TU SARAI VECCHIA
– YEATS –
POESIA D'AMORE SUBLIME
a cura di Tony Kospan
 
 
 
 
Stavolta preferisco che la leggiate,
e che ne gustiate in pieno le emozioni che dà,
prima di approfondirne diversi aspetti.

 
 
 
 
Matisse – Donna che legge
 
 
QUANDO TU SARAI VECCHIA
William Butler Yeats
 
 
Quando tu sarai vecchia e grigia,
col capo tentennante
ed accanto al fuoco starai assonnata,
prenderai questo libro.
E lentamente lo leggerai, ricorderai sognando
dello sguardo che i tuoi occhi ebbero allora,
delle loro profonde ombre.
Di quanti amarono la grazia felice
di quei tuoi momenti
e, d’amore falso o a volte sincero,
amarono la tua bellezza.
Ma uno solo di te amò l’anima irrequieta,
uno solo allora amò le pene del volto tuo che muta.
E tu, chinandoti verso le braci, sarai un poco triste,
in un mormorio d’Amore dirai,
di come se ne volò via…
passò volando oltre il confine di questi alti monti
e per sempre poi il suo volto nascose
in una folla di stelle.
 
 
 
 
 
 
 
 
E’ chiaro che Yeats con questa poesia ha il coraggio
di guardare all’amore… in modo sublime,
immaginando il  momento in cui la persona amata
vivrà ormai gli ultimi anni…
 
 
 
LA STORIA DI QUESTA POESIA
 
 
 
Wiiliam Butler Yeats
 
 
 
La poesia del poeta anglo-irlandese
è stata scritta per l’attrice Maud Gonne,
amata per la tutta la vita,
che però non corrispose mai al suo amore,
e mostra la grande capacità di amare del poeta,
pur nel dolore per la consapevolezza
della non corrispondenza da parte della donna.
 
 
 
Maud Gonne
 
 
 
 
 
L’ANALISI DELLA POESIA
 
 
Egli si rivolge alla donna amata prefigurandola
nel momento in cui col tempo…
predomineranno le difficoltà fisiche
e cioè nella vecchiaia.
 
 
La vede seduta accanto al fuoco
in una sorta di leggera sonnolenza
e spera che prenda un libro… proprio il libro
 in cui ci sono le poesie che lui le ha dedicato.
 
 
Che lo legga lentamente
riandando con il pensiero ai suoi passati amori…
alcuni sinceri ed altri meno…
riscoprendo in lui
l’unico che l’amò davvero nella sua vera essenza…,
adorandone lo spirito irrequieto
e non solo la sua bellezza.
 
 
 
 
Yeats and Maud Gonne by Anne Marie ODriscoll
 
 
 
 
L’ultima parte ci riporta alla dolce atmosfera iniziale
e qui il poeta sogna che Lei nel riveder, triste,
le immagini degli amori passati,
che nulla le hanno lasciato,
tra le stelle ritrovi nascosto il volto del poeta che l’ha amata
al di sopra ed al di là di ogni cosa…
 
 
Ovviamente questa è solo la mia interpretazione
e sono curioso di leggere la vostra.
 
 
 
 
Maud Gonne Symbolic Easter Lily
Maud Gonne
 
 
 
 
 
INFINE LA POESIA IN… VIDEO
 
 
 
Ma non è un video in cui si ascolta un fine dicitore che la legge,
bensì… clikkando qui giù,  cantata da Branduardi
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ciao da Tony Kospan

 

 

 

coração azulcoração azulcoração azulcoração azulcoração azul

POESIE?

LEGGERLE… PARLARNE…

INSIEME ED IN AMICIZIA?

FANTMONDOPOESIA.jpg picture by orsotony21
 
 
 
 

4 risposte a “Quando sarai vecchia – Sublime poesia di Yeats dedicata ad un inconsueto grande amore

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. … questa,,, dovrebbe essere il vero senso dell’amore … oltre la bellezza, oltre la giovinezza ma l’anima …
    amare chi . d a v v e r o . ti ama,
    ama te, la tua . e s s e n z a .

    buona giornata carissimo Tony 😀

    "Mi piace"

  2. complimenti per il sito e per l’analisi della poesia che penso sia più che giusta.Mi permetto di aggiungere che forse Yeats nutre la speranza che l’amore di lei sul far della sera possa dare un senso a quella sua attesa,a quel suo sogno durato l’intera esistenza.Approfitto del vostro sito per chiedere se qualcuno mi può dire a quale poesia di Yeats appartengono questi versi (…Rosa di tutte le Rose,mondo intero Tu,anche,sei giunta là dove le scure onde si scagliano.Sui moli del dolore…)che J.Johnston cita nel suo romanzo ” Quanto manca per Babilonia” .Grazie

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: