Archivio per 25 luglio 2013

Felice notte in minipoesia con “Che sia l’amore tutto ciò che esiste” di Emily Dickinson   Leave a comment

 
 
 
 
 
 
 
 

CHE SIA L’AMORE TUTTO CIO’ CHE ESISTE
Emily Dickinson

 
 
Che sia l’amore tutto ciò che esiste
 
è ciò che noi sappiamo dell’amore;
 
E può bastare che il suo peso sia
 
uguale al solco che lascia nel cuore.

 

 

 

 Irina Vitalievna Karkabi

 

 

 
 
 

 

by Tony Kospan

 

 

 

 

stars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuar
IL NUOVO GRUPPO DI
GOOGLE PLUS
DI POESIA E CULTURA
I N S I E M E
CON LEGGEREZZA
 
 
 

Il cuore dell’estate nell’arte e nella musica di Vivaldi (con il sonetto)   Leave a comment

 
 
 
 

Jack Vettriano – La dolce ala della giovinezza

 
 
 
 
 
Stavolta accostiamo la bella musica dell'Estate di Vivaldi
a diversi dipinti da quello di Arcimboldo
(a cui alcuni mesi fa ho dedicato un ampio post)
che appare a moti l'emblema dell'estate…
“la passeggiata d'estate” del Tiepolo ed ad alcuni altri.
 
 
I mitici dipinti di Van Gogh li vedremo invece 
nel bellissimo video…. più giù… insieme alla musica…
 
 
Leggeremo anche il sonetto che ispirò la musica di Vivaldi.
 
 
 
 
Giuseppe Arcimboldo, L'Estate, 1563, Kunsthistorisches Museum, Vienna
 
 
 
 
 
 

Summer Stroll
Giandomenico Tiepolo Passeggiata d'estate
 
 
 
 
 
 

Lawrence Alma Tadema – Offerta d'estate

 
 
 
 


Frank Weston Benson – Estate

 
 
 
 
 
 
 
 
 
Questo che segue e che Vivaldi dedicò a questa stagione
è sicuramente il concerto di Vivaldi con più efficacia descrittiva.
 
 
La tempesta estiva ne è la protagonista
e la si sente avvicinarsi nella calura estiva
per poi scoppiare nel finale in tutta la sua violenza.
 
 
Il pastore spaventato dal temporale improvviso
è descritto dall’assolo.

 
 
 
La musica è ispirata da questo sonetto di autore ignoto…
 
 
 
 
La siesta – Van Gogh
 
 
 
 
 

 

 

L'ESTATE – SONETTO
 
Sotto dura stagion dal sole accesa
Langue l'huom, langue 'l gregge, ed arde 'l pino,
Scioglie il cucco la voce, e tosto intesa
Canta la tortorella e 'l gardellino.
Zeffiro dolce spira, ma contesa
Muove Borea improvviso al suo vicino;
E piange il Pastorel, perché sospesa
Teme fiera borasca, e 'l suo destino;
Toglie alle membra lasse il suo riposo
Il timore de' lampi, e tuoni fieri
E de mosche, e mosconi il stuol furioso:
Ah che pur troppo i suoi timor sono veri
Tuona e fulmina il cielo grandinoso
Tronca il capo alle spiche e a' grani alteri.
 
 
 
 
 
 
 
 
Grazie a questo stupendo video
possiamo ora ascoltare la sublime musica di Vivaldi
mentre insieme ammiriamo le grandi opere d'arte
dai caldi colori di Van Gogh
che ci immergono nella bollente atmosfera dell'estate.
 
 
 
 
 
Nota
Vivaldi
 
 
 
 
 
Buona visione e buon ascolto
da Tony Kospan e…
felice estate a tutti…
 
 
 
 
 
 

coração azulcoração azulcoração azul

POESIE?

FANTMONDOPOESIA.jpg picture by orsotony21
 

Felice giovedì in poesia (Non era giorno di R. Perin) arte (T. De Lempicka) canzone (Guarda che luna) e…   1 comment

 

 

 

Tamara de Lempicka – Autoritratto
 
 
 
 
 

 

69x69 69x69 69x69 69x69 69x69 69x69

Io parto per strappare una stella al cielo e poi,

per paura del ridicolo, mi chino a raccogliere un fiore.

Edmond Rostand

69x69 69x69 69x69 69x69 69x69 69x69

 

Tamara de Lempicka – Ragazza che dorme – 1935

.

.

.

NON ERA GIORNO… NON ERA NOTTE…

– Roberto Perin –

 

Non era giorno,
non era notte,
erano “attimi” dove
l'infinito era
pieno di sentimento,
dove l'amore
stava riempiendo il nulla.

Era l'attimo
d'incontro tra comete,
tra vite gemelle, ma lontane,
vicine ma staccate.

Era un giorno
senza minuti,
senza cielo,
senza un avvenire
da sognare,
senza un passato
da ricordare.

Era un “istante”,
che mai penserà
che esista un prossimo.

Era una nascita,
era una vita
di luce al cielo.

Era il “momento”,
non un momento.

Non era notte,
non era giorno.

Era un attimo
che non si fermava,
un attimo, che viveva
più della sua vita d'istante.

Non voleva morire.

Non era notte,
non era giorno,
era l'attimo di
un amore eterno.

 

 

Tamara de Lempicka – In estate (1928)

 

 

  fl_p_dir_AAA.giffl_p_dir_AAA.giffl_p_dir_AAA.gif fl_p_dir_AAA.giffl_p_dir_AAA.giffl_p_dir_AAA.giffl_p_dir_AAA.gif  

 
 
 
da Orso Tony
 
 
 
 
 
 
 
 
Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2
IL NUOVO GRUPPO DI
GOOGLE PLUS
DI POESIA E CULTURA
I N S I E M E
CON LEGGEREZZA
 
 
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: