IL DIALOGO IN AMORE… POESIE E NON SOLO   1 comment

 
 
 
 
 
 
 
 
IL DIALOGO IN AMORE POESIE E NON SOLO
a cura di Tony Kospan
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Cari amici che, come me,
avete un debole per il mondo della poesia, torniamo,
dopo oltre un mese, al tema dell'amore…
visto però da una particolare angolazione…
 
Stavolta il tema infatti è… il dialogo d’amore…
attraverso il quale fluiscono…
le emozioni… i desideri… le gioie…
ma anche i dolori… i rimpianti… gli addii… etc…
tra innamorati…
 
 
 
 
 
 

Dialogo d’amore che può aver
oltre alle parole….le forme più diverse…
come gesti, sguardi, carezze, sorrisi e…
silenzi… compresi…

 
Le espressioni… le paroline… i nomignoli
che usano tra loro gli innamorati, com’è noto,
ad orecchie estranee
apparirebbero del tutto assurde, surreali e divertenti…
 
 
 
 
 
 
 
Ma come affrontare questo tema in poesia?
Bè la risposta è semplice… cercheremo poesie
che hanno contenuti e/o forme di tipo dialogante…
Quelle che seguono sono le poesie prescelte quest'anno
(davvero originale quella di Goethe)
e come sempre mi piacerebbe leggere
quelle che sul tema amate voi.
 

 

 

 

 

 

 
 

 
 
 
RICORDO
~ Goethe ~
 
LUI
Ricordi ancora le ore
quando uno anelava all’altro?
LEI
Se non ti trovavo
era lungo il giorno per me.
LUI
E poi – o meraviglia! – l’incontro,
e ancora ne gioisco.
LEI
C’ingannavamo:
era bello quel tempo!
 
 
 
Richard Phillips – Spectrum
 
 
 

VIENI COME SEI…
~ Tagore ~
 
Vieni come sei, non indugiare a farti bella.
Se la treccia s'è sciolta dei capelli,
se la scriminatura non è dritta,
se i nastri del corsetto non sono allacciati,
non badarci.
Vieni come sei, non indugiare a farti bella.
Vieni sull'erba con passi veloci.
Se il rossetto si disfà per la rugiada,
se gli anelli che tintinnano ai tuoi piedi
si allentano, se le perle della tua collana
cadono, non badarci.
 
Vieni sull'erba con passi veloci.
Non vedi le nubi che coprono il cielo?
Stormi di gru si levano in volo
dall'altra riva del fiume
e improvvise raffiche di vento
passano veloci sulla brughiera.
Le greggi spaurite corrono agli ovili.
Non vedi le nubi che coprono il cielo?
Invano accendi la lampada della tua toilet –
la fiamma vacilla e si spegne nel vento.
Chi può accorgersi che le tue palpebre
non sono state tinte d'ombretto?
I tuoi occhi sono più neri delle nubi.
Invano accendi la lampada della tua toilet.
Vieni come sei, non indugiare a farti bella.
Se la ghirlanda non è stata intrecciata, che importa;
se il braccialetto non è chiuso. lascia fare.
Il cielo è coperto di nuvole – è tardi.
Vieni come sei; non indugiare a farti bella.
 
 
 
Charles Edward Perugini – Nell'aranceto
 
 
 
VOLA, CANZONE RAPIDA
Paul Verlaine
 
Vola, canzone, rapida
davanti a Lei e dille
che, nel mio cuor fedele,
gioioso ha fatto luce
un raggio, dissipando,
santo lume, le tenebre
dell'amore: paura,
diffidenza e incertezza.
Ed ecco il grande giorno!
Rimasta a lungo muta
e pavida – la senti?
– l'allegria ha cantato
come una viva allodola
nel cielo rischiarato.
Vola, canzone ingenua,
e sia la benvenuta
senza rimpianti
vani colei che infine torna.

 

 Edmund Blair  Leighton – Signora in giardino
 
 
 

CHE STA FACENDO ADESSO?
~ Nazim  Hikmet ~
 
Che sta facendo adesso
adesso, in questo momento?
E’ a casa? Per la strada ?
Al lavoro? In piedi? Sdraiata?
Forse sta alzando il braccio?
Amor mio
come appare in quel movimento
il polso bianco e rotondo!
Che sta facendo adesso
adesso, in questo momento?
Un gattino sulle ginocchia
Lei lo accarezza.
O forse sta camminando
ecco il piede che avanza.
Oh i tuoi piedi che mi son cari
che mi camminano sull’anima
che illuminano i miei giorni bui!
A che pensa?
A me? O forse…chi sa
ai fagioli che non si cuociono.
O forse si domanda
perché tanti sono infelici
sulla terra.
Che sta facendo adesso
adesso, in questo momento?
 
 
 

 

 

MI PIACI QUANDO TACI
~ Pablo Neruda ~
 
Mi piaci quando taci perché sei come assente,
e mi ascolti da lontano, e la mia voce non ti tocca.
Sembra che si siano dileguati i tuoi occhi
e che un bacio ti abbia chiusa la bocca.
Siccome ogni cosa è piena della mia anima
tu emergi dalle cose, piena dell’anima mia.
Farfalla di sogno, assomigli alla mia anima,
e assomigli alla parola malinconia.
Mi piaci quando taci e sei come distante.
Sembri lamentarti, farfalla che tuba.
E mi ascolti da lontano e la mia voce non ti giunge:
lascia che io taccia con il silenzio tuo.
Lascia che ti parli anche con il tuo silenzio
chiaro come una lampada, semplice come un anello.
Sei come la notte, silenziosa e stellata.
Il tuo silenzio è di stella, così lontano e semplice.
Mi piaci quando taci perché sei come assente.
Distante e dolorosa come se fossi morta.
Poi basta una parola, un sorriso.
E sono felice, felice che non sia vero.
 
 

cuori animaticuori animaticuori animati

 

 
 
Ciao da Tony Kospan

 

 

 
 
 
 

Funny Pics Photo Sharing View PhotosFunny Pics Photo Sharing View Photos

POESIE…

LEGGERLE… SCRIVERLE… PARLARNE

IN SERENITA' ED AMICIZIA?

 
 
 

Una risposta a “IL DIALOGO IN AMORE… POESIE E NON SOLO

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. grazie Tony, direi una scelta di poesie meravigliose per esprimere un sentimento che riempie l’anima, come l’amore……grazie mille!!!…..davvero fantastiche!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: