Archivio per 14 marzo 2012

SOGNO – ACORACE – MINIPOESIA DELLA BUONANOTTE   2 comments

 
 
 
 
 
 
SOGNO
~  Cosimo Arcorace ~

Ti canto come petali
che cadono dalla luce,
come vento
che sfiora il lago,
come gocce
aggrappate all’indomita foglia
e mi smarrisco nel sogno.
 
 
 
 
 
good-night-2.gif image by decnote
 
 
 
 
DA TONY KOSPAN
 
 
 

IL NUOVO GRUPPO DI FB

Pubblicato 14 marzo 2012 da tonykospan21 in BUONANOTTE IN MINIPOESIA, Senza categoria

PENSIERINI FIRMATI… SULL’INFERNO   1 comment

 
 
 
 
 

 

 

 

 

Non mi piace l’idea di andare o in Paradiso o all’Inferno,
perché ho amici in ambo i luoghi.
Mark Twain

 

 

  

 

 

PENSIERINI FIRMATI…

SULL’INFERNO

 

 

Gif 52Gif 52Gif 52Gif 52Gif 52

 

Il signor Rossi arriva all’inferno, vene ricevuto da Satana il quale gli
spiega che l’inferno non è così come lo si dipinge, ci sono delle
possibilità di scelta.
La scelta  data dal fatto che ci sono gli inferni di tutte le nazioni.
Allora il nostro sig. Rossi si presenta all’ inferno tedesco… pensando
“sarà sicuramente il migliore…”
– Rossi – Buongiorno che si fa di bello qui ??
– Diav. Tedesco – Martellaten sui coglioni
– Rossi – Ma solo quello ??
– Diav. Tedesco – Nain !!! alle 12:00 precise pranzo
– Rossi – E cosa si mangia ??
– Diav Tedesco – Merda ben cotta !!
– Rossi – Sì ma nel pomeriggio si riposa?
– Diav Tedesco – Negativen, attività principale: “martellaten sui coglioni” !
– Rossi – E la sera ??
– Diav Tedesco – Alle ore 5 precisen The di piscio puzzolente !
– Rossi – Senta, mi scusi l’inferno italiano qui di fianco com’è ????
– Diavolo Tedesco – Nain, Nain, Negativ tu non andare li,
grande casino;
sempre… mancare martello , domani mancare merda e piscio; il fuoco si spegne sempre ;
Lì non funzionen nienten  

Gif 52Gif 52Gif 52Gif 52Gif 52
 
 

Il Paradiso lo preferisco per il clima,
l’Inferno per la compagnia.
Mark Twain

 

Gif 52Gif 52Gif 52Gif 52Gif 52
 
 
 
 
L’inferno è la mia passione.
Alda Merini
 
 
 

Gif 52Gif 52Gif 52Gif 52Gif 52
 
 
 

Le pene dell’inferno furono inventate
per supplire alle insufficienti attrattive
che ci si offrono in Paradiso.
Napoleone Bonaparte 
 
 

Gif 52Gif 52Gif 52Gif 52Gif 52
 
 
 

All’inferno il diavolo è un eroe positivo.
Stanislaw J. Lec
 
 

Gif 52Gif 52Gif 52Gif 52Gif 52
 
 
 

«??? Diavolo, vado bene di qui per l’inferno???
Sì, sempre storto.»
Ennio Flaiano
 
 

Gif 52Gif 52Gif 52Gif 52Gif 52
 
 
 

Per gli italiani l’inferno è quel posto
ove si sta con le donne nude
e con i diavoli ci si mette d’accordo.
Ennio Flaiano
 
 

Gif 52Gif 52Gif 52Gif 52Gif 52
 
 

«L’inferno non è mai tanto scatenato quanto una donna offesa.»
William Shakespeare
 
 
 
 

 
 
 
CIAOOOOOOOOOO DA TONY KOSPAN
 
 
 
 
 

PSICHE E SOGNO
 LA TUA PAGINA DI FACEBOOK
 
psicheesognodelfini8fd2.gif PSICHE E SOGNO picture by orsosognante
 
 
 

IL CUBO DI RUBIK… STORIA E RECORD… DI UN ROMPICAPO…   Leave a comment





Il suo creatore è stato lo scultore, architetto e designer ungherese
 Ernő Rubik, padre non solo dell'omonimo famosissimo cubo,
ma anche di altri giochi analoghi.



(Ernő Rubik – Budapest 13 luglio 1944)



Leggeremo ora la storia del mitico… cubo
sia per chi lo conosce, 
ma l'ha confinato in un angolo della memoria,
 che per le nuove generazioni.



.
.
IL MITICO ROMPICAPO DEGLI ANNI 80


IL GIOCO – LA STORIA – UN RECORD


 
 
 
 
 
 
 
 
 

IL CUBO DI RUBIK

 

 

COS’E'…?

 

 

 

 

 

 

Il cubo di Rubik, detto anche “Cubo Magico”, è composto da 26 cubetti esterni ed un “cubetto invisibile” interno in cui risiede il meccanismo che permette la rotazione dei piani in tutte le direzioni.

Lo scopo del gioco è di risalire alla posizione originale dei cubetti portando il cubo ad avere per ogni faccia un colore uguale.

Sei lati, ogni lato 9 quadratini colorati, e tutti i lati che si possono muovere sia in orizzontale che in verticale..vi sembra di ricordare, vero? 43.252.003.274.489.856.000 (si, proprio 43 miliardi di miliardi..) di possibili combinazioni, e una sola che portava al risultato agognato, tutte e 6 le facce del colore giusto, nello stesso momento!

Uscito dalla mente malefica di un matematico ungherese, il cubo di Rubik è stato per noi ragazzi degli anni ’80 quello che i Pokemon sono per i ragazzini di oggi, una mania, una febbre da cui non si poteva guarire. In tutti i formati e le dimensioni, ci giocavamo a tutte le ore, a scuola e fuori scuola, anche e soprattutto durante le lezioni..e mentre per molti l’unica soluzione possibile era quella di staccare i quadratini colorati e attaccarli dove serviva, ai campionati mondiali c’era chi lo completava in meno di 30 secondi!

 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

Ma ecco ora in breve la storia completa di questo mitico rompicapo…

 

 

 

LA STORIA

 

Il cubo di Rubik (o cubo magico) è un celebre rompicapo inventato dal professore di architettura e scultore ungherese Ernő Rubik il 19 MAGGIO 1974.

Originariamente chiamato dallo stesso inventore (Cubo Magico), fu rinominato nel 1980 “Rubik’s Cube” dalla Ideal Toys, l’azienda che ne ha curato la distribuzione. Nello stesso anno ha vinto il premio come gioco dell’anno in Germania. Si dice che sia il gioco più venduto al mondo, (imitazioni low cost comprese) con oltre 300 milioni di pezzi.

Fu inizialmente progettato da Rubik a scopi didattici e all’inizio si diffuse solo tra i matematici ungheresi, interessati ai problemi statistici e teorici che il cubo poneva. Qualche anno più tardi un matematico inglese scrisse su quest’oggetto un articolo che portò la sua fama fuori dai confini dell’Ungheria. Nel giro di pochi anni, il cubo di Rubik invase i negozi europei ed americani, diventando il rompicapo più venduto della storia. Oggi esistono anche lettori mp3 a foma di cubo.

Nel solo 1982 ne furono venduti oltre 100 milioni di pezzi e Rubik divenne il cittadino più ricco del suo paese. Ad oggi si svolgono veri e propri Campionati del Mondo nel quale i concorrenti, che giungono da ogni parte del pianeta, si sfidano nel ricomporlo nel minor tempo possibile.

Il record del mondo, ad oggi appartiene a Erik Akkersdijk che lo ha risolto in 7,08 secondi durante gli Open 2008 tenutisi a Pardubice, nella Repubblica Ceca, il 12-13 luglio 2008; nella competizione che tiene conto della media nella risoluzione di 5 cubi, il record appartiene a Yu Nakajima con 11,28 secondi, record ottenuto durante gli Open 2008 tenutisi in Giappone, nella città di Kashiwa il 5 maggio 2008.

 

 

 

 

 

 

IL VIDEO DI UN RECORD

 

 

Ecco come un campione risolve il tremendo rompicapo in pochissimi secondi…

 

 

 

 

 

 

Tony Kospan


 

 

FONTI… VARI SITI WEB – IMPAGINAZ. T.K. 

 

 

 

 

 
 
 

VERDI FORESTE DI SMERALDO – J. WALTER – FELICE MERCOLEDI’ IN POESIA E…   4 comments

 
 
 

monsieurleprince:

Emile Eismann-Semenowsky (1857-1911) - Tea time

Emile Eismann-Semenowsky (1857-1911) – L'ora del tè

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
  
 
barra__7hrts.gif picture by indiaguerreira
 
 
 
L’arte della vita sta nell'imparare a soffrire
e nell’imparare a sorridere
H. Hesse
 
 
 barra__7hrts.gif picture by indiaguerreira 
 
 
 
 
 

 
 
 
VERDI FORESTE DI SMERALDO
Jayan Walter
 
 
Ho sognato
verdi foreste di smeraldo,
rivi d’acqua cristallina e pura
che corrono splendenti
tra pietre di zaffiro, giada e topazi,
gente felice sotto l’azzurro cielo
di quei giardini d’Eden scomparso,
libero di volare oltre le barriere del vento,
senza il dolore della sofferenza,
oltre la paura dell’abbandono,
al di là del grigiore della vecchiaia.
Poi improvviso son sveglio e demente,
di nuovo preda del corpo prigione,
ancora terreno legato
al triste vivere d’appassita bellezza
 
 
 
 
 
  
 
 
 
  
 
 
     
 
  

da Orso Tony

 

 

 

  100x90   100x90   100x90 

 
POESIA.jpg picture by orsosognante   
 
 
 
 

IO DI PIU’ NON POSSO DARTI – SALINAS – POESIA SUBLIME   Leave a comment

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
IO DI PIU’ NON POSSO DARTI
PEDRO SALINAS – POESIA SUBLIME
 
 
 
 

Image Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.us
 
 

 
Questa poesia del grandissimo poeta spagnolo
è senz’altro una poesia
che per il suo messaggio di verità ed amore…
non posso non definire sublime.
 
 
 
 
 
Pedro Salinas
 
 
 
 
Il messaggio che ci giunge
in modo raffinato ed elegante,
secondo il consueto stile dell’autore,
è che l’amore… il vero amore…,
unico gancio che ci unisce al Cielo,
rifiuta maschere e compromessi…
e richiede verità ed autenticità assolute…
 
 
 
 
 
 
 
 
Solo l’accettazione reciproca
delle proprie libere personalità…
consente all’amore
di librarsi in emozioni senza fine…
senza timori di… amare sorprese…
 
 
 

 
 
 
Ciò non toglie…però… come dice Salinas…
che chi ama… all’amata/o vorrebbe,
come nelle più facili dichiarazioni,
donare la Luna…
ma poi… non può e forse in verità non vuole
che donare se stessa/o.
 
 
 
 
Chagall
 
 
 
 
IO DI PIU’ NON POSSO DARTI
Pedro Salinas
 
 
 
Io di più non posso darti.
Non sono che quello che sono.
 
Ah, come vorrei essere
sabbia, sole, in estate!
Che tu ti distendessi
riposata a riposare.
Che andando via tu mi lasciassi
il tuo corpo, impronta tenera,
tiepida, indimenticabile.
E che con te se ne andasse
sopra di te, il mio bacio lento:
colore,
dalla nuca al tallone,
bruno.
 
Ah, come vorrei essere
vetro, tessuto, legno,
che conserva il suo colore
qui, il suo profumo qui,
ed è nato tremila chilometri lontano!
 
Essere
la materia che ti piace,
che tocchi tutti i giorni,
che vedi ormai senza guardare
intorno a te, le cose
– collana, profumi, seta antica –
di cui se senti la mancanza
domandi: «Ah, ma dov’è?»
 
Ah, e come vorrei essere
un’allegria fra tutte,
una sola,
l’allegria della tua allegria!
Un amore, un solo amore:
l’amore di cui tu ti innamorassi.
 
Ma
non sono che quello che sono.
 
 
 
 
 
Mondocuore.png image by VanillaCH

 

 

 

Come sempre mi piacerebbe leggere il vostro pensiero…
 

Tony Kospan

 

 

 

 

    
LA POESIA IN TUTTE LE SUE FORME?
IN FACEBOOK
FANTMONDOPOESIA.jpg picture by orsotony21 
 
 

Pubblicato 14 marzo 2012 da tonykospan21 in POESIE SUBLIMI, Senza categoria

Taggato con ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: