Archivio per 22 febbraio 2012

IL SIGNORE INTOCCABILE – V. LAMARQUE – BUONANOTTE IN MINIPOESIA   7 comments

 
 
(New York State of Mind – Brent Lynch)
 
 
 
IL SIGNORE INTOCCABILE
Vivian Lamarque

 
Nei sogni baciabilissimo
intoccabile come un filo scoperto nella realtà
era quel signore.

Allora come fare?
 
Bastava confondere un poco sogno e realtà
cancellare con una bianca gomma
l'inutile linea di confine.
 
 
 
 
 
 
 
Funny Pics Photo Sharing View PhotosFunny Pics Photo Sharing View PhotosFunny Pics Photo Sharing View Photos
 
 
 
 
by Tony Kospan
 
 
 

Pubblicato 22 febbraio 2012 da tonykospan21 in BUONANOTTE IN MINIPOESIA, Senza categoria

Taggato con

SENZA FINE – IL GIOCO DELLE EMOZIONI PER NON SMETTER MAI D’AMARE   3 comments

 
 
Questo raccontino… potrebbe darci una dritta…
per evitar la routine nei sentimenti,
per sempre nuove infinite emozioni,
ed in tal modo,
per non smetter mai d'amare…

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SENZA FINE
– OVVERO IL GIOCO DELLE EMOZIONI –
 
 
 
 
 
 
immagine  
 
 
 
 
 
 
 
Un giorno l’onda chiese al mare: “mi vuoi bene?”.
Ed il mare le rispose:
“Il mio bene è così forte che ogni volta che t’allontani verso la terra io ti tiro indietro per riprenderti tra le mie braccia. Senza te la mia vita sarebbe insignificante. Sarei un mare piatto, senza emozione. Tu sei l’ essenza del mio esistere”.
L’onda fu felice. Tra le braccia del mare.
Facendo finta, ogni volta di volare via, per dare quel senso di precarietà alle cose, per renderle preziose.
Ed ogni volta il mare la riprendeva, con le sue braccia grandi, per riportarla a sé.
Raccontano che una notte la luna illuminava il mondo, e l’onda bianca lentamente, in un ballo infinito, scivolava tra un prendersi e un lasciarsi, col mare che stendeva le braccia per poi ritirarle, facendo finta a volte di non poterlo fare, perché l’onda potesse assaporare anch’essa quella precarietà che rende le cose preziose.
L’onda ed il mare sono ancora lì, nel gioco infinito delle emozioni.
E fanno finta che sarà l’ultima volta che l’onda partirà verso la terra, per non tornare più, ma poi, alla fine, è più forte su tutto il bisogno di riprendersi.
Nel sogno di un bene senza fine.
 
 
 
 
 

 

 
 
 
 
Mi fa piacere legare a queste riflessioni…
una canzone… mitica… con lo stesso titolo…
 
 
 
 
Nota SENZA FINE (GINO PAOLI) Nota
 
Dalì
 
 
 
 
 
CIAO DA TONY KOSPAN
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
PSICHE E SOGNO
LA TUA PAGINA DI SOGNO
 

 
 

L’ABITO DEI SOGNI – M. AGAZZI – POESIA DAVVERO DI… SOGNO   Leave a comment

 
 
 
 
 
 
 
 
L’ABITO DEI SOGNI
 
 
Questa poesia… di un autore non notissimo…,
ma a mio parere bravissimo, 
la ritengo davvero molto bella
nell’ambito delle poesie dedicate al
“sogno”.
 
 
La poesia infatti mi appare come una cascata
di versi sognanti… con i quali il poeta,
 attraverso splendide immagini che abitano il suo cuore…
attende il ritorno del suo amore…
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Oltre ad avere, a mio parere,
una sua intrinseca magia…
la sento molto vicina alla mia idea
del rapporto tra sogno e realtà…
 

 
 
 
 
 
 
 
 
L’ABITO DEI SOGNI

Marco Agazzi

 

Nella torre d’avorio
Distillerò in fragili alambicchi
L’essenza dell’immaginario
E dell’imprevedibile
Troverò la magica alchimia
Tra sogno e realtà
Tra sentimento e passione
Tra azione e desiderio
E al paziente telaio
Tesserò per te una veste
Su di una trama romantica
Con ricami di poesia
Per vestire ogni giorno
La tua cruda nudità
Con l’abito dei sogni
Affinché logora, bruciata
A brandelli tu non faccia
Ritorno al mio cuore.
 
 
 
 
 
 

 
Se vi fa piacere parliamone…
 
 

CIAO DA TONY KOSPAN
 
 
 
 
 

Pubblicato 22 febbraio 2012 da tonykospan21 in POESIE SUBLIMI

Taggato con , ,

CIAO E GRAZIE DI TUTTO RENATO DULBECCO…   Leave a comment

Grazie di tutto e complimenti Renato…

null

null

CANZONCINA DEL PRIMO DESIDERIO – LORCA – FELICE MERCOLEDI’ IN POESIA E…   1 comment

 

 

Alexander Averin – Giovane donna con cane
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 

rosa065.gif picture by RaiodeLuarrosa065.gif picture by RaiodeLuarrosa065.gif picture by RaiodeLuarrosa065.gif picture by RaiodeLuarrosa065.gif picture by RaiodeLuarrosa065.gif picture by RaiodeLuar

 
Quando uno è contento di sé stesso,
ama l’umanità.
Luigi Pirandello
 

rosa065.gif picture by RaiodeLuarrosa065.gif picture by RaiodeLuarrosa065.gif picture by RaiodeLuarrosa065.gif picture by RaiodeLuarrosa065.gif picture by RaiodeLuarrosa065.gif picture by RaiodeLuar

 

 

 

 Nota
 

 

 
 
CANZONCINA DEL PRIMO DESIDERIO
~ Federico Garcia Lorca ~
 
 
Nella mattina verde,
volevo essere cuore.
Cuore.
 
E nella sera matura
volevo essere usignolo.
Usignolo.
 
(Cuore diventa color
arancio.
Cuore,
diventa color d'amore).
 
Nella mattina viva,
volevo essere io.
Cuore.
 
E nella sera tramontata
volevo essere la mia voce.
Usignolo.
 
Cuore,
diventa color d'arancio!

Cuore,
diventa color d'amore!
 
 
 
 
 
 
Alexander Averin – Giovane donna con cane e ombrellino
 
 
 
 
 
Cursores AnimadosCursores AnimadosCursores AnimadosCursores AnimadosCursores AnimadosCursores Animados
 
 
 
 
 
da
 
         
 
 
 
 
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: