LA NEVE ED IL GELO… IN POESIA IN MUSICA E NON SOLO   10 comments

 
 
 
LA NEVE ED IL GELO…
IN POESIA IN MUSICA E NON SOLO…2012
a cura di Tony Kospan
 
 
 
 
 

 
 
 
Cari amici ed amiche amanti come me delle poesie …
ormai siamo proprio nel cuore dell’inverno…
e quest’anno… capperi… che inverno!

 
Anche se ogni anno ci sorprende
con il suo freddo… la sua neve… i suoi “problemi”
per noi e per il mondo intorno a noi…
tuttavia quest'anno pare stia un pò esagerando.
 
 
 
 
 
 
Il freddo siberiano e l'incredibile nevicata di questi giorni
che hanno colpito e continuano a colpire la nostra penisola,
come non accadeva dai tempi della mitica nevicata del '56,
mi hanno consigliato di dedicar il tema stavolta
proprio a questi eventi meteorologici.



 
 
Forse quel che sta accadendo spingerà molti
a ricordarlo in futuro come la Nevicata del 2012
e scrivendo poesie e canzoni…
 
 
 

 
 
 
Dunque il freddo ed il gelo
saranno il tema delle poesie di questa domenica…
 
 
Potrebbe sembrar un tema freddo (ohibò)… arido…
eppure ha sempre colpito l'immaginario dei poeti…
che ne hanno colto visioni di desolazione
o di attesa della primavera.

 
 
 
 

 
 

Ma veniamo ai versi ed alle musiche… glaciali…
sperando…che ci… scaldino almeno il cuore…
 
 
Come sempre sarebbe bello leggere le poesie che,
sul tema, amate voi.

 

 


 

Nota

NEVICATA

 
 
 
LA NEVE CADE
Boris Pasternak
 
La neve cade, la neve cade.
 Alle bianche stelline in tempesta
 si protendono i fiori del geranio
 dallo stipite della finestra.
 La neve cade, la neve cade
 come se non cadessero i fiocchi,
 ma in un mantello rattoppato
 scendesse a terra la volta celeste.
 La neve cade, la neve cade,
 la neve cade e ogni cosa è in subbuglio:
 il pedone imbiancato, le pinete sorprese..
 
 

Nota

 
 
INVERNO
A. Pozzi
 
Il ghiaccio inazzurra i sentieri
la nebbia addormenta i fossati
un lento tepore devasta
i colori del cielo.
Scende la notte
nessun fiore è nato….
 

Nota

 
 
NUDA E' LA TERRA, E L'ANIMA
A. Machado
 
Nuda è la terra, e l'anima
ulula contro il pallido orizzonte
come lupa famelica. Che cerchi,
poeta, nel tramonto?
Amaro camminare, perchè pesa
il cammino sul cuore. Il vento freddo,
e la notte che giunge, e l'amarezza
della distanza. Sul cammino bianco,
alberi che nereggiano stecchiti;
sopra i monti lontani sangue ed oro.
Morto è il sole. Che cerchi,
poeta, nel tramonto?
 

Nota

 
 
 
L'ALBERO NUDO
Wang Ya-Pung
 
Un albero nudo
fuori della mia finestra
solitario
leva nel cielo freddo
i suoi rami bruni.
Il vento sabbioso la neve il gelo
non possono ferirlo.
Ogni giorno quell'albero
mi dà pensieri di gioia:
 da quei rami nudi
indovino il verde che verrà.
 
 

Nota

Charles Courtney Curran – Il paesaggio visto dall'alto
 
 
FAMMI UN RITRATTO DEL SOLE
Emily Dickinson
 
Fammi un ritratto del sole
Così che io possa appenderlo in camera mia
E possa fingere di scaldarmi
Mentre gli altri lo chiamano ” Giorno”!
Disegnami un pettirosso su un ramo
Così che io possa ascoltarlo  mentre dormo
E quando cesserà il campo nei campi
Anch'io deporrò la mia illusione.
Dimmi se e' vero che fa caldo a mezzogiorno
Se sono i ranuncoli quelli che volano
O le farfalle quelle che fioriscono.
Poi, manda via il gelo dai prati
E scaccia la ruggine dagli alberi
Dammi l'illusione che ruggine e gelo
Non debbano più tornare!
 
 
 
 
 
Un affettuoso saluto a tutti voi
sperando che ve ne possiate star
al calduccio davanti al vostro…
caminetto monitor…
Tony Kospan
 

 
 
 
 

10 risposte a “LA NEVE ED IL GELO… IN POESIA IN MUSICA E NON SOLO

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. grazie……….belle………….evviva la neveeeee! ciaooooo

    "Mi piace"

  2. Caro Tony il calduccio, più che davanti al caminetto, lo si percepisce qui all’interno di questa favolosa pagina.

    Fiocca la neve.

    Lenta la neve fiocca, fiocca, fiocca.
    Senti: una zana dondola pian piano.
    Un bimbo piange, il piccol dito in bocca.
    Canta una vecchia, il mento sulla mano.
    La vecchia canta: intorno al tuo lettino
    C’e’ rose e gigli tutto un bel giardino.
    Nel bel giardino il bimbo s’addormenta,
    Fiocca la neve lenta, lenta, lenta, lenta.

    Giovanni Pascoli
    (1855-1912)

    "Mi piace"

  3. Grazie Luisa per aver arricchito il post…
    Ciao a voi…

    "Mi piace"

  4. Grazie Tony, come sempre hai selezionati con grande cura poesie bellissime ed immagini altrettanto belle sull’argomento freddo associato alla stagione invernale.. I poeti sono ingenui e candidi come i fanciulli e cantano con i loro versi un ode alla neve ed al freddo. Mentre i comuni mortali lamentano invece i disagi arrecati dal maltempo. Dimenticando la poesia contenuta nel cadere dei fiocchi di neve. Amo la neve, perchè agisce in modo indistinto su tutto e tutti, senza distinzione alcuna. I fiocchi di neve coprono pietosamente le brutture realizzate dall’uomo, rendendo belle anch’esse. ed i mondo sembra più bello. Assume un aspetto uniforme, ovattato, mordido e discreto. Amo la neve e la ringrazio..

    "Mi piace"

  5. What stunning poems! The winter and snow with it has two faces, like the ancient Janus. When I perform my duty, I feel its raw verse… When I’m free, I enjoy its gentleness, beauty, purity and sincerity…The snow and the winter are inspiration and fascination… Thank you, Tony…

    "Mi piace"

    • Traduco per chi non sa l’inglese
      – Che splendida poesia! L’inverno e la neve con essa ha due facce, come l’antico Janus. Quando faccio il mio dovere, mi sento la prima strofa … Quando sono libero, mi piace la sua dolcezza, la bellezza, la purezza e la sincerità … La neve e l’inverno sono l’ispirazione e il fascino … Grazie, Tony … .
      Grazie a te Svetla…Ciaooooo

      "Mi piace"

  6. Hace mucho frio,el cielo está gris;esta noche he soñado con un árbol,un árbol de tronco grande y viejo,no tenia nieve,será que la nieve no me inspira,,alrededor de sus inmensas raíces había multitud de pequeños juguetes olvidados ,que un día habían sido de niños,entre ellos un pequeño piano con la tapa levantada y rota ,más juguetes muy pequeños y rotos,Miro a través de una ventana y veo mi pequeña casa,siento nostalgia,no se que clase de nostalgia,No quiero frío,no quiero nieve,por muy bella que pueda ser,mi corazón desea ver,árboles ,el azul del mar.

    "Mi piace"

  7. Non ho mai freddo quando sono tra le tue braccia.

    Raymond Peynet-(I fidanzatini -una storia d’amore durata novant’anni)

    Buona domenica

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: