Archivio per 30 dicembre 2011

L’ANNO CHE VERRA’… AUGURI IN POESIA E… NON SOLO   2 comments

 
 
 
 
 
 
 
L'ANNO CHE VERRA'
POESIE AUGURALI E NON SOLO
a cura di Tony Kospan
 
 
 
 
 
 
 
E' ormai finito un anno… che se ne sta andando dopo averci lasciato il suo bagaglio di cose positive e negative… come sempre… (ma quest'anno ahimé ha esagerato un pò nelle negative con la crisi e le sue alluvioni etc…) ed è giunto il momento di lasciarlo e di sperar nel nuovo…
 
 
 

 

 
Il rito dell'augurio e della speranza di un anno migliore si perpetua da sempre… in quanto è connaturato in noi che… se non riuscissimo a rinnovare le attese… i  progetti… i sogni… ci sentiremmo persi e sfiduciati… anche se poi ben sappiamo che la vita nel nuovo anno difficilmente avrà un eccezionale cambiamento…
anzi le prospettive non appaiono affatto entusiasmanti…
 
 
 
 

 

 
 
Certo l'attesa si concentra soprattutto per il primo giorno dell'anno… quasi come si trattasse di un mattino… che ci porti verso un buon giorno/buon anno… ed per questo che su di esso tutti concentriamo i festeggiamenti… ed i riti augurali…
 
Da giovane ma già amante della poesia…  ero intriso di pessimismo e non amavo questi rito… e scrivevo perfino… una poesia anti…
 
 
 
AUGURI
Tony Kospan


Auguri!
Auguri! Auguri!
Parole
parole… parole…
vuote parole…
trite parole
cosa dite se non l'umana
fallace speranza
d'un domani migliore?

 

Ebbene… vi apparirà strano… ma sarà per gli anni… per una certa consapevolezza  della nostra reale condizione umana… o per un certo fatalismo… o grazie al mio amico sogno… ora sono meno pessimista (ed in fondo non costa nulla) verso il futuro, sebbene con tanto realismo.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dunque è proprio questo rito di passaggio… antico e moderno… è questa speranza d'un domani migliore per tutti… il tema delle poesie che tratteremo stavolta…
 
Iniziamo con i simpatici e giocosi versi di Rodari… proseguiamo con l'affettuoso colloquio di Neruda con la Speranza…, con l'invito a vivere intensamente e profondamente la vita di Walcott,  con un riflessivo augurio di Debruynne e terminiamo la saggia poesia di Falworth…
 
 
 

 
 
 
Come sempre mi farà piacere leggere le poesie che sul tema amate voi…
 
Approfitto infine di questo post per porgere i miei più sinceri e fraterni auguri a tutti gli amanti… sinceri… della poesia…

 

 

 
 
L'ANNO NUOVO
Gianni Rodari
 
Indovinami, indovino,
tu che leggi nel destino:
l’anno nuovo come sarà?
Bello, brutto o metà e metà?
Trovo stampato nei miei libroni
che avrà di certo quattro stagioni,
dodici mesi, ciascuno al suo posto,
un carnevale e un ferragosto,
e il giorno dopo il lunedì
sarà sempre un martedì.
Di più per ora scritto non trovo
nel destino dell’anno nuovo:
per il resto anche quest’anno
sarà come gli uomini lo faranno.
 
 
 
 
SPERANZA
Pablo Neruda
 
Ti saluto, Speranza, tu che vieni da lontano
inonda col tuo canto i tristi cuori.
Tu che dai nuove ali ai sogni vecchi.
Tu che riempi l'anima di bianche illusioni.
Ti saluto, Speranza, forgerai i sogni
in quelle deserte, disilluse vite
in cui fuggì la possibilità di un futuro sorridente,
ed in quelle che sanguinano le recenti ferite.
Al tuo soffio divino fuggiranno i dolori
quale timido stormo sprovvisto di nido,
ed un'aurora radiante coi suoi bei colori
annuncerà alle anime che l'amore è venuto.
 
 
 
 
 
AMORE DOPO AMORE
Derek Walcott
 
Tempo verrà
in cui, con esultanza,
saluterai te stesso arrivato
alla tua porta, nel tuo proprio specchio,
e ognun sorriderà al benvenuto dell'altro
e dirà: Siedi qui. Mangia.
amerai di nuovo lo straniero che era il tuo Io.
Offri vino.Offri pane.Rendi il cuore
a se stesso, allo straniero che ti ha amato
per tutta la tua vita, che hai ignorato
per un altro e che ti sa a memoria.
Dallo scaffale tira giù le lettere d'amore,
le fotografie, le note disperate,
sbuccia via dallo specchio la tua immagine.
Siediti. E' festa: la tua vita è in tavola.
 
 
 
 
 
TI AUGURO DI VIVERE
Jean Debruynne
 
Ti auguro di vivere
senza lasciarti comprare dal denaro.
Ti auguro di vivere
senza marca, senza etichetta,
senza distinzione,
senza altro nome
che quello di uomo.
Ti auguro di vivere
senza rendere nesuno tua vittima.
Ti auguro di vivere
senza sospettare o condannare
nemmeno a fior di labbra.
Ti auguro di vivere in un mondo
dove ognuno abbia il diritto
di diventare tuo fratello
e farsi tuo prossimo.
 
 
 
 

IL VALORE DELLA VITA
 Omar Falworth

Il valore della tua vita non sta in ciò che sai,
ma in ciò che riesci ad amare di ciò che sai;
puoi conoscere tante cose, ma se non riesci ad
amarle, il tuo sapere non vale nulla, e la tua vita
non vale nulla.
Il valore della tua vita non sta in ciò che
hai, ma in ciò che sei;
perché in realtà nessuno ha niente.
L’unica cosa che si può avere è…se stessi,
se hai te stesso hai tutto il mondo,
e la tua vita vale più del mondo.
Il valore della tua vita non sta in ciò che
pensi, ma in ciò che fai;
puoi pensare tutto il bene del mondo,
ma se non ti adoperi per farne almeno un po’,
è come se pensassi il male,
e la tua vita non vale nulla.
Il valore della tua vita si misurerà quando
starai per perderla.
Se lascerai il mondo un pochino migliore
di come lo hai trovato… allora sarà grande
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
a tutti da Tony Kospan
 
 
 
 
 
 
 

FANTMONDOPOESIA.jpg picture by orsotony21

 
 

BUON ANNO DA TONY KOSPAN… ORSOSOGNANTE… CON UN PENSIERO UNA POESIA ED UNA CANZONE   5 comments

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 
 
L'anno che sta per iniziare ci vede come italiani e come europei in gravi difficoltà… per la grave crisi economica ormai evidente, ma anche per la grave crisi di valori che si manifesta tra l'altro con il pensare solo ai propri interessi particolari perdendo di vista quelli generali e questo a partire, ahimé, da buona parte della nostra classe dirigente… politica e non.
 
 
Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2
 
 
Speriamo che nel prossimo anno ci sia, insieme al ritorno della serietà, dell'onestà,  della laboriosità etc…, anche quello di una concreta fiducia nel futuro dopo tanti anni  drogati da falsi sorrisi e falsa allegria… visti i risultati…
 
 
 
Penso che il miglior modo per far gli auguri qui
sia con una bella poesia d'amore universale…
 
lanternelanternelanterne
 
UN MONDO D'AMORE

Jayan Walter

 

Ho sognato un mondo d'amore:

verdi prati e fiori colorati,

farfalle libere che giocano col vento,

le onde del mare che limpido s'infrange

sulle dorate spiagge

e sui massi di granito e di cemento.

Senza più i ricordi della rabbia e del rancore,

senza i pregiudizi del colore,

né il gioco crudele del potere,

né il perpetuo rincorrere del valore:

non più oro, non più città oscure

di nubi tossiche e di catrame nero,

ma un mondo nuovo, una nuova progenie,

dove speranza è viva e acceso è l'amore,

e la vita scorre come il fiume al sole.

e poi con una bella canzone di speranza per il mondo…

che in fondo è la nostra casa.
 

 

MA… ORA… BRINDIAMO  TUTTI INSIEME…

 

 

GRIDANDO…

 

E

 
 

 
    
 
 
 

PER LE NOVITA' DEL BLOG…
 
 
 

Pubblicato 30 dicembre 2011 da tonykospan21 in A U G U R I, Senza categoria

ELOISA ED ABELARDO… LA STORIA… L’AMORE… IL MITO… LE LETTERE…   1 comment





Chissà quante volte abbiamo ascoltato i nomi di Eloisa e Abelardo

ed ogni volta ci viene in mente che sono i protagonisti di una grande storia d’amore

ma poi, se ci chiediamo dove, come e quando questa storia si è verificata,

allora per molti di noi cala la nebbia su di un vago ricordo.


Una prima breve riflessione sulla loro storia 

è, per molti aspetti, l’incredibile modernità 

anche se immersa in pieno nei costumi del Medio Evo.


 
 
 
 




ELOISA ED ABELARDO

I PERSONAGGI.. LA STORIA.. IL MITO.. E LE LETTERE 
DI UNA DELLE PIU’ BELLE E PASSIONALI STORIE D’AMORE 
a cura di Tony Kospan



 


   
I PERSONAGGI
 
 
CHI SONO DUNQUE… ELOISA ED ABELARDO?
 

 
Chiariamo subito che si tratta di una storia autentica,anche se poi è divenuta, mitica.
 
Siamo nell’XI secolo in Francia e lo scenario è quello di Parigi.

(Sarà anche per questo che è anche una delle capitali dell’amore?)
 
 
 

Abelardo

 

 



Pietro Abelardo è un giovane e brillante chierico e professore di teologia di origine bretone e quando nel 1116 conosce Eloisa ha 39 anni ed è molto noto.

E’ famoso anhe perché è un contestatore di buona parte della teologia precedente.

 

 


Edmund Blair Leighton

 

 

Eloisa, nata nel 1099, è una ragazza vivace ed in gamba che eccelle non solo negli studi classici ma anche in quelli scientifici.

All’età di 17 anni lo zio Fulberto, viste le sue notevoli qualità, decide di farle frequentare dei corsi tenuti da Abelardo.

Abelardo se ne innamora subito e perdutamente.

Eloisa aveva tutto ciò che più seduce gli amanti” sono queste le parole scritte dallo stesso Abelardo.

Fulberto, entusiasta per la fama di Abelardo di miglior insegnante di Parigi, accoglie la sua richiesta di essere ospitato da lui per starle più vicino.



 




 


 

Eloisa cede all’amore ed alla passione:

“Col pretesto delle lezioni ci abbandonammo completamente all’amore, lo studio delle lettere ci offriva quegli angoli segreti che la passione predilige.”

 
 

 
Angelica Kauffmann – L’addio tra Eloisa e Abelardo


 
 
LA STORIA ED IL MITO
 
 
La storia di questo amore è divenuta, nell’immaginario collettivo, mitica… come quelle di Tristano e Isotta, Giuletta e Romeo, Paolo e Francesca ma, come dicevo su, è del tutto storicamente vera.






La relazione del grande professore parigino e della sua bellissima e coltissima allieva sorprende per diversi aspetti, religiosi… culturali… passionali e razionali che pur conflittuali tra loro, ci mostrano un Medio Evo molto più vivace di come l’immaginiamo.







La vicenda storica lunga, convulsa, complessa e piena di avvenimenti, quasi tutti documentati, però non ha un lieto fine.




Angelica Kauffmann – L’addio tra Eloisa e Abelardo

 
Possiamo solo dire che ci fu il pentimento di Abelardo ma non quello di Eloisa… ” Il piacere che ho conosciuto è stato così forte che non posso odiarlo”.
 

L’immensità della forza vitale e suprema dell’amore che leggiamo nel Cantico dei Cantici “non basterebbe l’acqua degli oceani a spegnere” è quello che, con chiarezza ed  emozione, possiamo evincere anche da questa grande storia di mille anni fa.

Un giorno, se riesco, mi piacerà raccontarla in tutti i suoi aspetti, alcuni dei quali davvero sconcertanti, come l’evirazione di Abelardo decisa ed attuata dalla famiglia di Eloisa.

 
 

MUSICA MEDIEVALE



LE LETTERE

 
 
Le lettere d’amore di Eloisa… rappresentano uno spaccato sincero e senza tabù,
ed aggiungerei, moderno, sulla loro esplosiva storia d’amore e di passione.

Ecco alcuni estratti.
 
 
 
 

 
 
 
DA ELOISA AD ABELARDO
 
 
 
Eloisa ed Abelardo
 
 
I
 
 
“In una parola, cerchiamo l’amore nell’amore”
 
 
 
 

 
 
 
II
 
 
 
“Solo tu hai il potere di rendermi triste o donarmi gioia e conforto. 
Il mio amore ha raggiunto tali vette di follia
che rubò a se stesso ciò che più agognava… 
Ad un tuo cenno, subito cambiai il mio abito e i miei pensieri,
per dimostrarti che sei tu l’unico padrone
del mio corpo e della mia volontà.”

 
 
 
 
 
 
III
 
 
“Tutti si precipitavano a vederti quando apparivi in pubblico
e le donne ti seguivano con gli occhi voltando indietro il capo
quando ti incrociavano per la via […]
Quale regina, quale donna potente
non invidiava le mie gioie e il mio letto?
Avevi due cose in particolare che ti rendevano subito caro:
la grazia della tua poesia e il fascino delle tue canzoni,
talenti davvero rari per un filosofo quale tu eri […]
Eri giovane, bello, intelligente “






Charles Lock Eastlake


IV


Col pretesto delle lezioni ci abbandonammo completamente all’amore,
lo studio delle lettere ci offriva quegli angoli segreti
che la passione predilige.
Aperti i libri, le parole
si affannavano
di più intorno ad argomenti d’amore che di studio,
erano più numerosi i baci che le frasi,
la mano correva più spesso al seno che ai libri.
E ciò che si rifletteva nei nostri occhi
era molto più spesso l’amore
che non la pagina scritta oggetto della lezione.
Per non suscitare sospetti
la percuotevo spinto però dall’amore, non dal furore,
dall’affetto non dall’ira,
e queste percosse erano più soavi di qualsiasi
balsamo.
Il nostro desiderio non trascurò nessun aspetto dell’amore,
ogni volta che la nostra passione poté inventare qualcosa di insolito,
subito lo provammo, e quanto più eravamo inesperti in questi piaceri
tanto più ardentemente ci dedicavamo ad essi e non ci stancavamo mai.
Quanto più eravamo inesperti di quei giochi d’amore,
tanto più insistevamo nel procurarci il piacere
e non arrivavamo mai a stancarcene.
 
 
 

Eloisa ed Abelardo



V



.
.
.

Ti ho amato di un amore sconfinato (…)

mi è sempre stato più dolce il nome di amica e, se non ti scandalizzi,

quello di amante o prostituta, il mio cuore non era con me, ma con te”.








FINE

 

Fonti vari siti web


    fre bia pouce





Pubblicato 30 dicembre 2011 da tonykospan21 in AMORE AMICIZIA

TONY KOSPAN… ORSOSOGNANTE… AUGURA BUON ANNO A TUTTI   Leave a comment

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 
 
L'anno che sta per iniziare ci vede come italiani e come europei in gravi difficoltà… per la grave crisi economica ormai evidente, ma anche per la grave crisi di valori che si manifesta tra l'altro con il pensare solo ai propri interessi particolari perdendo di vista quelli generali e questo a partire, ahimé, da buona parte della nostra classe dirigente… politica e non.
 
 
Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2
 
 
Speriamo che nel prossimo anno ci sia, insieme al ritorno della serietà, dell'onestà,  della laboriosità etc…, anche quello di una concreta fiducia nel futuro dopo tanti anni  drogati da falsi sorrisi e falsa allegria… visti i risultati…
 
 
 
Penso che il miglior modo per far gli auguri qui
sia con una bella poesia d'amore universale…
 
lanternelanternelanterne
 
UN MONDO D'AMORE

Jayan Walter

 

Ho sognato un mondo d'amore:

verdi prati e fiori colorati,

farfalle libere che giocano col vento,

le onde del mare che limpido s'infrange

sulle dorate spiagge

e sui massi di granito e di cemento.

Senza più i ricordi della rabbia e del rancore,

senza i pregiudizi del colore,

né il gioco crudele del potere,

né il perpetuo rincorrere del valore:

non più oro, non più città oscure

di nubi tossiche e di catrame nero,

ma un mondo nuovo, una nuova progenie,

dove speranza è viva e acceso è l'amore,

e la vita scorre come il fiume al sole.

e poi con una bella canzone di speranza per il mondo…

che in fondo è la nostra casa.
 

 

MA… ORA… BRINDIAMO  TUTTI INSIEME…

 

 

GRIDANDO…

 

E

 
 

 
    
 
 
 

PER LE NOVITA' DEL BLOG…
 
 
 

Pubblicato 30 dicembre 2011 da tonykospan21 in A U G U R I, Senza categoria

PSICHE E SOGNO AUGURA BUON ANNO A TUTTI…   Leave a comment

 

 

 

 

 

 

 

 
 

 


 
 
L'anno che sta per iniziare ci vede come italiani e come europei in gravi difficoltà… per la grave crisi economica ormai evidente, ma anche per la grave crisi di valori che si manifesta tra l'altro con il pensare solo ai propri interessi particolari perdendo di vista quelli generali e questo a partire, ahimé, da buona parte della nostra classe dirigente… politica e non.
 
 
Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2
 
 
Speriamo che nel prossimo anno ci sia, insieme al ritorno della serietà, dell'onestà,  della laboriosità etc…, anche quello di una concreta fiducia nel futuro dopo tanti anni  drogati da falsi sorrisi e falsa allegria… visti i risultati…
 
 
 
Penso che il miglior modo per far gli auguri qui
sia con una bella poesia d'amore universale…
 
lanternelanternelanterne
 
UN MONDO D'AMORE

Jayan Walter

 

Ho sognato un mondo d'amore:

verdi prati e fiori colorati,

farfalle libere che giocano col vento,

le onde del mare che limpido s'infrange

sulle dorate spiagge

e sui massi di granito e di cemento.

Senza più i ricordi della rabbia e del rancore,

senza i pregiudizi del colore,

né il gioco crudele del potere,

né il perpetuo rincorrere del valore:

non più oro, non più città oscure

di nubi tossiche e di catrame nero,

ma un mondo nuovo, una nuova progenie,

dove speranza è viva e acceso è l'amore,

e la vita scorre come il fiume al sole.

e poi con una bella canzone di speranza per il mondo…

che in fondo è la nostra casa.
 

 

MA… ORA… BRINDIAMO  TUTTI INSIEME…

 

 

GRIDANDO…

 

E

IL TUO SALOTTO DI SOGNO
 

Pubblicato 30 dicembre 2011 da tonykospan21 in A U G U R I

IL FANTASTICO MONDO DELLA POESIA AUGURA A TUTTI BUON 2012   2 comments

 

 

 

 

 

 

 

 

sampcd334ba72532392a.jpg picture by orsosognante 

 
 

 


 
 
L'anno che sta per iniziare ci vede come italiani e come europei in gravi difficoltà… per la grave crisi economica ormai evidente, ma anche per la grave crisi di valori che si manifesta tra l'altro con il pensare solo ai propri interessi particolari perdendo di vista quelli generali e questo a partire, ahimé, da buona parte della nostra classe dirigente… politica e non.
 
 
Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2
 
 
Speriamo che nel prossimo anno ci sia, insieme al ritorno della serietà, dell'onestà,  della laboriosità etc…, anche quello di una concreta fiducia nel futuro dopo tanti anni  drogati da falsi sorrisi e falsa allegria… visti i risultati…
 
 
 
Penso che il miglior modo per far gli auguri qui
sia con una bella poesia d'amore universale…
 
lanternelanternelanterne
 
UN MONDO D'AMORE

Jayan Walter

 

Ho sognato un mondo d'amore:

verdi prati e fiori colorati,

farfalle libere che giocano col vento,

le onde del mare che limpido s'infrange

sulle dorate spiagge

e sui massi di granito e di cemento.

Senza più i ricordi della rabbia e del rancore,

senza i pregiudizi del colore,

né il gioco crudele del potere,

né il perpetuo rincorrere del valore:

non più oro, non più città oscure

di nubi tossiche e di catrame nero,

ma un mondo nuovo, una nuova progenie,

dove speranza è viva e acceso è l'amore,

e la vita scorre come il fiume al sole.

e poi con una bella canzone di speranza per il mondo…

che in fondo è la nostra casa.
 

 

MA… ORA… BRINDIAMO  TUTTI INSIEME…

 

 

GRIDANDO…

 

E

stars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuar
 
 
FANTMONDOPOESIA.jpg picture by orsotony21
 
 
IL TUO MONDO POETICO
 
 
 
 

Pubblicato 30 dicembre 2011 da tonykospan21 in A U G U R I, Senza categoria

UN PENSIERO PER CHI HA VISSUTO UN NATALE… DIVERSO…   Leave a comment

 
 
 
 
 
 
Vorrei rivolgere un pensiero fraterno a coloro
che hanno vissuto un Natale di solitudine…
o di sofferenza… e che le luci e le feste…
hanno rattristato ulteriormente…
 
 
 
 
 
 
Sappiamo che molti non hanno potuto vivere
un sereno Natale per varie vicissitudini…
perdite di affetti… dolori… povertà…
solitudine… malattie o quant’altro…
al di là di quanto abbiamo fatto in concreto
per manifestare la nostra solidarietà…
 
 
 
 
 
 
E' stato Natale anche per loro…
ed a loro desidero dire, se mi leggono,
 d’esser vicino… con tutto il cuore…
 
 
 
 
 
 
Quest'anno poi c'è stata nell'aria
una nuova aria di tristezza
perché nel nostro paese
c'è chi ha perso o sta perdendo
il posto di lavoro…
e chi pur senza perderlo
ha difficoltà economiche…
 
 
 
 
 
 
 

No… no… le mie parole
non vogliono esser un lamento
anzi…
ma solo uno sprone per me,
e per noi tutti,
a manifestare sempre solidarietà…
ma anche esprimere
una personale riflessione…
 
 
 
 

 
 
Pensare a chi soffre… al loro dolore…
ci fa comprendere che in fondo…
siamo solo persone umane…
e che nulla è lontano da noi…
nè la gioia nè il dolore…
nè la salute nè la malattia…
nè la ricchezza nè la povertà… etc…
e ci fa comprendere quanto sia importante
apprezzare quello… poco o molto…
che abbiamo…
 
 
 
 
 
 
… ed a sperare che i valori del Natale…
siano vissuti tutto l'anno e siano esercitati
in concreto verso chi è in difficoltà.
 
 
 
 
 
 
Ciao da Tony Kospan
 
 

Pubblicato 30 dicembre 2011 da tonykospan21 in RIFLESSIONI DI TONY KOSPAN, Senza categoria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: