Archivio per agosto 2011

SOGNI E RICORDI   Leave a comment

 
 
 

 
SOGNI E RICORDI
Tony  Kospan
 
 
Sogni e ricordi…
fili futuri e passati
di mille colori
chiari e scuri
s'aggrovigliano in un gomitolo 
d'immagini e di voci
che ci tengon vivi
con le loro scolpite emozioni.
 
E' un sogno o un ricordo
l'intimo incontro
tra colonne d'arte romantica
tra musiche dolci e profonde
tra profumi di vita vissuta?
 
Cerco d'entrare…
ancora una volta
in quel confuso gomitolo
specchio della vita
per riveder quell'immagine
per riascoltar quella voce
per risentir quel profumo
e lì sostando…
all'infinito rivivere
quel magico momento…
…di sogno o ricordo…
 
Sogni e ricordi
abbracci della mente
in balia del presente…
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CLASSICA ARTE E… DANZA… IN SALSA BELLE EPOQUE   Leave a comment

 

 

 

 

CLASSICA ARTE E DANZA
IN SALSA BELLE EPOQUE
– DEGAS E OFFENBACH – 
 
 
 
 
voce_bar.gifvoce_bar.gif
 
 
 
 
NELL'AMBITO DEL CONSUETO LIBERO…
ACCOSTAMENTO TRA
MUSICA CLASSICA ED ARTE…
 
 
 
Degas – Ballerina seduta
 
 
 
 
STAVOLTA CI IMMERGIAMO 
NELLE MAGICHE ATMOSFERE
MUSICALI ED ARTISTICHE…
DELLA BELLE EPOQUE…
 
 
 
 
Le Moulin Rouge – La salle en 1898 (com'era in realtà)
 
 
 
CON DEGAS ED OFFENBACH
 
  
       DEGAS          OFFENBACH
 
 
 
E PRECISAMENTE
CON IL FAMOSISSIMO CAN CAN…
 
 
 
 
 
 
IN DOPPIA VERSIONE MUSICALE…
 
 
 

 

Degas – Ballerine in rosa

 
 
E
 
 
 
   
Degas – Ballerine
 
 
 
Buon ascolto… se vi fa piacere…
 
Ciao da Tony Kospan
 
 
 
  
 
LA TUA PAGINA DI SOGNO?
 Psiche7J.jpg PSICHE E SOGNO picture by orsosognante
 
 
 

Pubblicato 31 agosto 2011 da tonykospan21 in ARTE MUSICA E...

Taggato con

LA FAVOLA DELL’AMORE   Leave a comment

 

 

 

 

 

LA FAVOLA DELL'AMORE

 


 

Una donna stava innaffiando il giardino della sua casa quando vide tre vecchietti
carichi di anni e di esperienze che stavano di fronte al suo giardino.
Ella non li conosceva e disse:
“Non mi sembra di conoscervi, ma dovrete essere affamati.
Vi prego, entrate in casa così che mangiate qualcosa.”
Essi domandarono: ‘Non c’è l’uomo di casa?’
“No!” – rispose lei- “non è in casa”.
“In tal caso, non possiamo entrare” dissero.

All’imbrunire, quando il marito rincasò, ella gli raccontò tutto ciò che le era capitato.
“Allora, dì loro che son rientrato e, dunque, invitali pure ad entrare!”
La donna quindi uscì per invitare i tre uomini a casa.

“Non possiamo entrare tutti e tre insieme in una casa”… spiegarono i vecchietti.
“Perché?”… volle sapere lei.
Uno degli uomini indicò uno dei suoi amici e spiegò:
“Il suo nome è Ricchezza”.
Subito dopo indicò l’altro.
“Il suo nome è Successo ed io mi chiamo Amore.
Adesso và dentro e decidi con tuo marito quale di noi tre desiderate invitare a casa vostra.”

La donna entrò in casa e raccontò a suo marito tutto ciò che i tre uomini le avevano detto.
Lui si rallegrò e disse:
“Che bello! Se è così, allora invitiamo Ricchezza, che venga, e riempia la nostra casa!”
Sua moglie non era d’accordo:
“Caro, perché non invitiamo Successo?”
La figlia della coppia stava ascoltando dall’altra parte della casa ed entrò di corsa.
“Non sarebbe meglio far entrare Amore? Così la nostra famiglia sarebbe piena di amore.”
“Prendiamo in considerazione il consiglio di nostra figlia”… disse il marito alla moglie.
“Và fuori ed invita Amore perché sia nostro ospite.’

La moglie uscì e chiese loro:
“Chi di voi è Amore?
Che venga, per favore, e sia il nostro invitato”.

Amore si alzò dalla sedia e cominciò ad avanzare in direzione della casa.
Anche gli altri due si alzarono e lo seguirono.

Alquanto sorpresa, la signora chiese a Ricchezza e a Successo:
“Io ho invitato solo Amore: perché venite anche voi?”
 
I tre replicarono insieme:
“Se avessi invitato Ricchezza o Successo gli altri due sarebbero rimasti fuori,
ma giacché hai invitato Amore, dovunque egli vada, noi andiamo con lui”.

Laddove c’è amore, c’è anche ricchezza e successo.

 

 

 

 

 

 
DAL WEB – IMPAGINAZ. T.K.
 
 
CIAO DA TONY KOSPAN
 
 

OMAGGIO A BAUDELAIRE… POETA “MALEDETTO”   6 comments

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
OMAGGIO A BAUDELAIRE
a cura di Tony Kospan
 
 
 
Parigi, 9 aprile 1821  –  Parigi, 31 agosto 1867

 
 
Poeta “maledetto”
davvero simbolo della difficoltà del vivere
per una continua lotta interiore tra luce e tenebre…
riuscì a cogliere in modo magistrale
la complessità del proprio IO…
che poi, se davvero vogliamo guardarci dentro…,
non è poi tanto dissimile dal nostro…
 
 
 

 
 
Prestissimo orfano di padre
ebbe un’infanzia difficile a causa del patrigno
e non volendo intraprendere una classica vita borghese
si rifugiò in quella “bohemienne” del Quartiere Latino.
 
 
 
 
 
 
La sua vita fu intensa e tempestosa…
tra tentativi di suicidio… amori sregolati… alcool e droghe
ma insieme attiva negli ambienti culturali parigini
dove ebbe modo di confrontarsi
con altri grandi letterati dell’epoca …
 
 
Il suo libro di poesie più famoso
ed in un certo senso “rivoluzionario” è
I fiori del male
del 1857
(per il quale subì condanna e censura).
 
 
 
 
 
 
Scrisse anche libri di critiche d’arte
Curiosità estetiche del 1868 e L’arte romantica, 1868 -1870
in cui manifestò il suo pensiero sull’arte.
 
 
La sua stella cometa era il romanticismo
ma i contenuti della sua poesia
nascevano da qualsiasi aspetto della vita reale
(ad esempio le industrie con l’immagine di
«fiumi di carbone salgono in cielo»).
 
 
Con la sua ultima opera – Spleen di Parigi
sperimentò anche la poesia in prosa.
 
 
 
 
 
 
Morì nel 1867 a soli 46 anni
dopo una paralisi ed un tremenda agonia.
 
 
Fu sepolto in forma anonima nella tomba di famiglia…
e solo nel 1949 la Corte di Cassazione Francese
ha riabilitato le sue opere e la sua memoria.
 
 
Certo la sua opera che ancor oggi risplende
d'immensa luce propria è
I FIORI DEL MALE.
 
 
Opera talmente bella che Carlo Dossi, dopo averla letta,
si convinse a non scriver più poesie.
 
 
 
 
 
 
Ascoltiamo ora in questo video la poesia Albatros,
per me tra le sue più belle…,
in cui simbolicamente è tratteggiata
proprio la figura del Poeta,
spesso schernita dalla “Società”…,
che non ne comprende la grandezza
proprio perché è troppo più avanti.
 
 
 
 
 
 
E, se ci va, leggiamola anche…
per coglierne
forse meglio ogni sfumatura…
 
 
 
 
 
 
L’ALBATRO
 
Spesso, per divertirsi, le ciurme
catturano degli albatri, grandi uccelli marini,
che seguono, compagni di viaggio pigri,
il veliero che scivola sugli amari abissi.
E li hanno appena deposti sul ponte,
che questi re dell’azzurro, impotenti e vergognosi,
abbandonano malinconicamente le grandi ali candide
come remi ai loro fianchi.
Questo alato viaggiatore, com’è goffo e leggero!
Lui, poco fa così bello, com’è comico e brutto!
Qualcuno gli stuzzica il becco con la pipa,
un altro scimmiotta, zoppicando, l’infermo che volava!
Il poeta è come il principe delle nuvole
che abituato alla tempesta ride dell’arciere;
esiliato sulla terra fra gli scherni,
non riesce a camminare per le sue ali di gigante.
 
 
 
 
 
 
 
CIAO DA TONY KOSPAN
 
 

ANNUNCI LETTI NELLE PARROCCHIE – PER SORRIDERE   1 comment

 
 
 
 
 
 ANNUNCI LETTI NELLE PARROCCHIE
PER SORRIDERE
 
 

 

 

Ricordate nella preghiera tutti quanti sono stanchi e sfiduciati della nostra parrocchia.

 

 
 

Per tutti quanti tra voi hanno figli e non lo sanno, abbiamo un’area attrezzata per i bambini!

 

 
 

Giovedì alle 5 del pomeriggio ci sarà un raduno del Gruppo Mamme.
Tutte coloro che vogliono entrare a far parte delle Mamme sono pregate
di rivolgersi al parroco nel suo ufficio.

 

 
 

Il gruppo dei volontari ha deposto tutti gli indumenti.
Ora li potrete vedere nel salone parrocchiale.

 

 
 

Martedì sera, cena a base di fagioli nel salone parrocchiale.
Seguirà concerto.

 

 
 

Il gruppo di recupero della fiducia in se stessi si riunisce Giovedì sera alle 7.
Per cortesia usate la porta sul retro.

 

 
 

Venerdì sera alle 7 i bambini dell’oratorio presenteranno l’”Amleto” di Shakespeare nel salone della chiesa.

 La comunità è invitata a prendere parte a questa tragedia.

 

 
 

Un nuovo impianto di altoparlanti è stato installato in chiesa.
è stato donato da uno dei nostri fedeli, in memoria di sua moglie.

 

 
 

Care signore, non dimenticate la vendita di beneficenza!
è un buon modo per liberarvi di quelle cose inutili che vi ingombrano la casa.
Portate i vostri mariti.

 

 
 

Tema della catechesi di oggi: “Gesù cammina sulle acque”.
Catechesi di domani: “In cerca di Gesù”.

 

 
 
 
 
 
 
 

Barbara C. è ancora in ospedale, e ha bisogno di donatori di sangue per trasfusioni.
Ha anche problemi di insonnia, e richiede le registrazioni delle catechesi del parroco.

 

 
 

Il coro degli ultrasessantenni verrà sciolto per tutta l’estate, con i ringraziamenti di tutta la parrocchia.

 

 
 

Il torneo di basket delle parrocchie prosegue con la partita di mercoledì sera: venite a fare il tifo per noi mentre cercheremo di sconfiggere il Cristo Re!

 

 
 

Il costo per la partecipazione al Convegno su “preghiera e digiuno” è comprensivo dei pasti.

 

 
 

Il concerto parrocchiale è stato un grande successo.
Un ringraziamento speciale alla figlia del diacono, che si è data da fare per tutta la sera al pianoforte, che come al solito è caduto sulle sue spalle.

 

 
 

Per favore mettete le vostre offerte nella busta, assieme ai defunti che volete far ricordare.

 

 
 

Ringraziamo quanti hanno pulito il giardino della chiesa e il parroco.

 

 
 

Il parroco accenderà la sua candela da quella dell’altare.
Il diacono accenderà la sua candela da quella del parroco,
e voltandosi accenderà uno a uno i fedeli della prima fila.

 

 

 

 

 

 

DAL WEB – IMPAGINAZ. T.K.

 

 

 

CIAO DA TONY KOSPAN

 

 

Pubblicato 31 agosto 2011 da tonykospan21 in BUONUMORE, Senza categoria

IL MARE – P. VALERY – FELICE NOTTE IN MINIPOESIA   Leave a comment

 
 

 
 
IL MARE
Paul Valéry
 
 
Che puro gioco di lampi sottili
consuma ogni diamante
d’impalpabile schiuma,
e quanta pace che sia nata sembra
quando sopra l’abisso un sole posa,
opere schiette d’una causa eterna,
scintilla il tempo
e il sogno è conoscenza.
 
 
 

 
par Tony Kospan
 
 
stars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuar
 
 
 
 

Pubblicato 30 agosto 2011 da tonykospan21 in BUONANOTTE IN MINIPOESIA, Senza categoria

I SEGRETI PER UN LUNGO MATRIMONIO… SECONDO GLI UOMINI (PER SORRIDERE)   1 comment

 
 

 

 

NELL’AMBITO DELLA MILLENARIA
PRESA IN GIRO RECIPROCA…
TRA UOMINI E DONNE…
 
 
 
 
 
 
ECCO COSA HO TROVATO NEL WEB…
 
 
 
 
 
 
I SEGRETI PER UN LUNGO MATRIMONIO…
SECONDO GLI UOMINI
 
 
 
 
 
Io e mia moglie
conosciamo il segreto
per far durare il matrimonio:
 
 
 
 
 
 
1
Due volte a settimana andiamo in un ristorante carino,
beviamo del vino, buon cibo e compagnia.
Lei va il martedì e io il venerdì
 
 
 
2
Dormiamo in letti separati.
Il mio è in Lombardia e il suo in Liguria
 
 
 
3
Porto mia moglie ovunque ma lei riesce sempre
a trovare la via del ritorno
 
 
 
4
Ho chiesto a mia moglie dove voleva andare…
 per l’anniversario.
“In qualche posto dove non vado da molto tempo”
ha risposto..
così le ho suggerito di andare in…
cucina.
 
 
 
5
Ci teniamo sempre per mano.
se la lascio andare…
 comincia a spendere.
 
 
 
6
Ha un tostapane elettrico,
un’impastatrice elettrica e un tritatutto elettrico.
Mi ha detto
“ci sono troppi aggeggi e nessun posto dove sedersi”.
Così le ho comprato una sedia…
elettrica.
 
 
 
7
Mia moglie ha detto che l’auto non andava bene
perché c’era troppa acqua nel carburatore.
Le ho chiesto dov’era l’auto e mi ha risposto…
“nel lago…”
 
 
 
8
Ha fatto una maschera al fango
ed è stata bellissima per due giorni.
Poi ha tolto il fango.
 
 
 
9
Ieri ha inseguito il camion della nettezza urbana
gridando
“sono in ritardo per l’immondizia?”
e l’autista ha risposto
“no, salta dentro”
 
 
 
10
Ricorda sempre…:
Il matrimonio è la prima causa di divorzio
 
 
 
11
Non ho parlato a mia moglie per 18 mesi.
Non osavo interromperla!!!
 
 
 
12
L’ultimo litigio è stato per causa mia.
Mia moglie ha chiesto
“cosa c’è sulla tele?”
ho risposto
“polvere”.
 
 
 
13
All’inizio Dio creò la terra e si riposò.
Poi creò l’uomo e si riposò.
Poi creò la donna… e da allora
nè Lui… nè l’uomo…
hanno più riposato.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
DAL WEB – IMPAGINAZIONE TK
 
 
 
(Ciao da Tony Kospan
che adora le donne e che presto posterà a loro favore
per… par condicio) A bocca aperta
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Pubblicato 30 agosto 2011 da tonykospan21 in BUONUMORE, Senza categoria

GRANDI STORIE D’AMORE – ELOISA ED ABELARDO – LETTERE E NON SOLO   7 comments

 
 
 
 
 
 
LE PIU' BELLE LETTERE D'AMORE
a cura di Tony Kospan
 
 
 
 

 
 ELOISA ED ABELARDO
 

 

160x65160x65160x65160x65

 
 
 
I PERSONAGGI
 
 
MA CHI SONO… ELOISA ED ABELARDO?
 
 
Siamo nell'XI secolo in Francia e lo scenario è quello di Parigi
(Sarà anche per questo che è anche una delle capitali dell'amore?)
 
 
 

Abelardo

 

Pietro Abelardo è un giovane chierico e brillante professore di teologia di origine bretone e quando nel 1116 conosce Eloisa ha 39 anni ed è molto famoso.

 

 

Eloisa

 

 

Eloisa, nata nel 1099 è una ragazza vivace ed in gamba che eccelle negli studi classici ma anche in quelli scientifici.

All'età di 17 anni lo zio Fulberto, viste le sue notevoli qualità, decide di farle frequentare dei corsi tenuti da Abelardo.

Abelardo si innamora subito e perdutamente… Eloisa aveva tutto ciò che più seduce gli amanti” sono le parole stesse di Abelardo che ottiene perfino d'esser ospitato da Fulberto (che ne fu entusiasta data la sua fama di miglior insegnante di Parigi) per starle più vicino.

 

 

Eloisa ed Abelardo

 

Eloisa cede all'amore ed alla passione:

“Col pretesto delle lezioni ci abbandonammo completamente all'amore, lo studio delle lettere ci offriva quegli angoli segreti che la passione predilige. Aperti i libri, le parole si affannavano di più intorno ad argomenti d'amore che di studio, erano più numerosi i baci che le frasi; la mano correva più spesso al seno che ai libri… il nostro desiderio non trascurò nessun aspetto dell'amore, ogni volta che la nostra passione poté inventare qualcosa di insolito, subito lo provammo, e quanto più eravamo inesperti in questi piaceri tanto più ardentemente ci dedicavamo a essi senza stancarci”.

 
 
 

Eloisa ed Abelardo

 
 
LA STORIA ED IL MITO
 
 
La storia di questo amore è divenuta, nell'immaginario collettivo, mitica… come quelle di Tristano e Isotta, Giuletta e Romeo, Paolo e Francesca… ed è del tutto storicamente vera…
La storia del grande professore parigino e della sua bellissima e coltissima allieva vede uniti diversi aspetti, conflittuali tra loro, quali quelli religiosi… culturali… passionali e razionali.
La vicenda storica convulsa, complessa e piena di avvenimenti, quasi tutti documentati, non ha ahimé un lieto fine… Possiamo solo dire che ci fu il pentimento di Abelardo ma non quello di Eloisa… ” Il piacere che ho conosciuto è stato così forte che non posso odiarlo”. 
L'immensità della forza vitale e suprema che – leggiamo nel Cantico dei Cantici – “non basterebbe l’acqua degli oceani a spegnere” è quanto che con chiarezza ed  emozione possiamo evincere anche da questa grande storia d'amore… di quasi mille anni fa.
 
Un giorno, se riesco, mi piacerà raccontarla tutta…
 
 
 

Musica del XIII secolo

 
 

 

LE LETTERE
 
Ma veniamo ora alle lettere d'amore…
 
 
DA ELOISA AD ABELARDO
 
 
Eloisa ed Abelardo
 
 
I
 
 

“In una parola, cerchiamo l’amore nell’amore”
 
 
 
 
 
 
 
II
 
 
 
“Solo tu hai il potere di rendermi triste o donarmi gioia e conforto.
Il mio amore ha raggiunto tali vette di follia
che rubò a se stesso ciò che più agognava…
Ad un tuo cenno, subito cambiai il mio abito e i miei pensieri,
per dimostrarti che sei tu l'unico padrone
del mio corpo e della mia volontà.”
 

 
 
 
 
 
 
III
 
 
“Tutti si precipitavano a vederti quando apparivi in pubblico
e le donne ti seguivano con gli occhi voltando indietro il capo
quando ti incrociavano per la via […]
Quale regina, quale donna potente
non invidiava le mie gioie e il mio letto?
Avevi due cose in particolare che ti rendevano subito caro:
la grazia della tua poesia e il fascino delle tue canzoni,
talenti davvero rari per un filosofo quale tu eri […]
Eri giovane, bello, intelligente “
 
 
 

 

 

 

FINE

 

Fonti vari siti web

da Tony Kospan
 
 

 
 
IL TUO SALOTTO DI SOGNO

Pubblicato 30 agosto 2011 da tonykospan21 in AMORE AMICIZIA, Senza categoria

RIOTTOSA AD OGNI TIPO D’AMORE – A. MERINI – FELICE MARTEDI’ IN POESIA E…   2 comments

 
 

 

 

 

 

Il vero attributo dell’anima
è il sentimento dell’infinito.
Madame De Stael

 
 

 
RIOTTOSA AD OGNI TIPO D'AMORE
Alda Merini
 
Riottosa a ogni tipo di amore
sei entrato tu a invadere il mio silenzio
e non so dove tu abbia visto le mie carni
per desiderarle tanto.
E non so perché tu abbia avuto il mio corpo
per poi andartene
con il grido dell'ultima morte.
Se mi avessi strappato il cuore
o tolto l'unico arto che mi fa male
o scollato le mie giunture
non avrei sofferto tanto
 

 
 
 
 
par Ours Antoine
 

 
 

ornament.gif picture by lindasombritaornament.gif picture by lindasombrita
 

ROSSINI E RENOIR – CLASSICA ED ARTE   1 comment

 

RENOIR – RAGAZZE AL PIANO
 
 

Non può mancare in questo tipo di post…
in cui “giochiamo”
ad accostare la grande musica classica alla grande arte…
il nostro Rossini…
unito in questo caso a Renoir…
 
 
 

RENOIR – RAGAZZE AL PIANO

 
 
 
ROSSINI E… RENOIR
CLASSICA E… ARTE
 
 
 

RENOIR – RAGAZZE AL PIANO
 
 
 
I dipinti di Renoir
sono tutti attinenti ad aspetti musicali…
tranne l'ultimo…
 
 
 

ROSSINI

 
E
 
 
 RENOIR

 
 
 
Eccoci dunque ad ascoltare questo brano
dalla… GAZZA LADRA… 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
“legato” per la sua varietà e vivacità
a questo famoso, anzi direi mitico…, dipinto di Renoir…
che esprime la gioia di vivere di un'epoca…
 
 
 

clicca per vedere l'immagine a dimensioni normali

RENOIR – COLAZIONE DEI CANOTTIERI

 

 

Buon ascolto se vi va…

 

Ciao da Tony Kospan

 

 

 

 

Chi volesse conoscere la storia, i personaggi, i segreti

ed un'analisi di uno dei più grandi dipinti

dell’Impressionismo… “La colazione dei canottieri”

 

 

 

 

Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic

IL SALOTTO DI SOGNO DI FB?
APRI LO SCRIGNO
 
 
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: