Archivio per 17 gennaio 2011

PASSIONE IMPROVVISA – SAFFO – FELICE NOTTE IN MINIPOESIA   1 comment

 
 
 
 
 
 
 
 
PASSIONE IMPROVVISA

Saffo
 

E Amore sconvolse

il mio cuore
come il vento sui monti
aggredisce le querce.

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
by Tony Kospan
 
 
 
 

LA TUA PAGINA CULTURALE
IN FCB
psiche6.jpg PSICHE E SOGNO picture by orsosognante
 
 

Pubblicato 17 gennaio 2011 da tonykospan21 in BUONANOTTE IN MINIPOESIA, Senza categoria

IL PIU’ PICCOLO “GRANDE” TEATRO DEL MONDO? BELLISSIMO… E’ IN UMBRIA…   2 comments

 
 
 
 

 
IL PIU’ PICCOLO “GRANDE” TEATRO DEL MONDO?
 
ECCOLO… BELLISSIMO… E’ IN UMBRIA
 
Tony Kospan
 
 
 
 
 
  
 
 
Il suo nome è…
TEATRO DELLA CONCORDIA
 
 
 
 
 
 
 
In verità per il Guinness dei Primati il più piccolo è
il TEATRINO DI VETRIANO
presso Pescaglia in provincia di Lucca…
per i suoi soli 70 metri quadri.
 
 
 
IL TEATRINO DI VETRIANO
 

 

Ma quello di cui parliamo è unanimente riconosciuto come
il più piccolo “grande” teatro
(per la sua perfetta e completa struttura cinquecentesca)
come vedremo qui di seguito.

 
 
 
 

Infatti anche se sembra un gioco di parole…
“piccolo-grande”
è davvero… un piccolissimo “grande” teatro…
in quanto al suo interno v’è la  fedele riproduzione,
anche se in miniatura, di tutto… ma proprio tutto…
quanto c’è in un grande teatro…
come, ad esempio, perfino i palchi separati.
 
 
 
DOVE SI TROVA
 
 
 
 
 
 
Al centro del paese dalla originale forma di cuore… Monte Castello di Vibio (prov. di Perugia) che si trova in cima ad una collina alta 422 metri è situato questo fantastico gioiello architettonico… “il teatro più piccolo del mondo”… novantanove posti… tra palchetti e platea…
 
Merita d’esser conosciuto e visitato per la sua storia e la sua bellezza… 
 
All’esterno sembra una normale casa di paese, ma…  
 
 
 

MONTE CASTELLO DI VIBIO - Il Teatro della Concordia da francesco_43 Ritorno in Umbria.

  
 
 
 
poi all’interno scopriamo le sue meraviglie…
 
 
 
 
 

 

 

LA SUA  STORIA

 

 Il teatro nasce in pieno clima post-rivoluzione francese inneggiante alla libertà ed alla successiva riscoperta della concordia…  

Gli ideatori ed i finanziatori sono 9 famiglie illustri del paese. 

Prima nasce un caffè salotto… e poi questo teatrino “a misura del paese” che venne inaugurato nel 1808. 
 
Le decorazioni vivacissime sono invece del 1892 opera di un giovanissimo pittore (quattordicenne) Luigi Agretti da La Spezia ma figlio di Cesare, pittore perugino, che aveva dipinto il telone ed il fondale.
 
Il “giovine venuto dal mar Tirreno”, così definito in una poesia dell’epoca, riversò tutta la sua vivacità ed il suo entusiasmo nella sua opera di abbellimento del teatro… 
 
 
 
 
 
 
 

Nel 1927 i “caratanti” cioè… i proprietari del teatro, creano l’
“Accademia dei soci del Teatro della Concordia”
 
Negli anni seguenti il teatrino ospitò compagnie illustri… ma poi dopo la guerra ci fu un decadimento… e nel 1951 fu chiuso per inagibilità…
 
 
 
 

 

 
Il comune allora provvide nel 1981 ad espropriarlo ed a restaurarlo riportandolo ai suoi fasti originari…  con il condivisibile ed encomiabile intento di fare del Monte Castello di Vibio il paese ideale, il paradiso perduto dove ciascuno possa ritrovare la giusta dimensione di vita.
 
 
 
 
 
LA DESCRIZIONE DEL TEATRO
 

 

 
 
  Il Teatro della Concordia…fedele e riuscita riproduzione in miniatura dei grandi teatri italiani ed europei ne ricalca alla perfezione la forma con pianta a campana o “all’italiana” (definita anche goldoniana), la realizzazione interamente in legno, il tipico boccascena, le decorazioni ad affresco che interessano l’intera superficie scoperta compreso il plafone, la presenza del foyer affrescato, del caffè del teatro, dei camerini, della graticciata, della sala per le riunioni, dell’elegante scalone d’ingresso esterno, l’atrio e la biglietteria, la scala di accesso principale ai due ordini di palchi ed una scala secondaria.
 
 
 
 
 
 
 
 
Se si aggiunge a tutto ciò le modeste dimensioni in cui è stato ricavato, la perfezione dell’acustica, la pregevolezza artistica ed architettonica, la dovizia di particolari con cui è stato costruito nel 1808, insieme alla disposizione armonica dei vari elementi e locali che lo compongono, lo slogan che gli è stato attribuito da sempre appare effettivamente il più calzante ed appropriato. Si tratta di una struttura di inestimabile valore, completa in ogni suo elemento, un esempio di gusto e proporzioni, un luogo dove si respira un senso di leggerezza e gradevolezza.
 
 

 

 
 
 
Una vera e propria opera d’arte, unica, nel suo genere, nel panorama teatrale italiano ed europeo e perciò non paragonabile neppure con altri. Un’opera d’arte, che da settembre 2002 è annoverato tra le emissioni filateliche con un francobollo
 
 
 
 
 
 
 
che lo fregia di appartenere al “patrimonio artistico e culturale Italiano”. (dal web)
 
 
 
LE INFORMAZIONI PER CHI VOLESSE VISITARLO
 
 
 
 
 
 
 
 

Aperto il sabato, la domenica e festivi:

 

  • da settembre a marzo: ore 10,00-12,30 e 15,00-18,00
    (chiuso sabato mattina da novembre a febbraio)
  • da aprile ad agosto: ore 10,00 / 12,30 e 16,30 / 19,30

 

Aperto tutti i giorni nei mesi di luglio, agosto e fino al 10 settembre e dal 25 dicembre al 6 gennaio.

 

CIAO DA TONY KOSPAN

 
 

 
 

PSICHE E SOGNO
 il tuo salotto culturale di fcb
 

IO DI PIU’ NON POSSO DARTI – SALINAS – POESIA D’AMORE SUBLIME   Leave a comment

 
 
 
 
 
 
 
 
 
IO DI PIU’ NON POSSO DARTI
PEDRO SALINAS – POESIA SUBLIME
 
 
 

Image Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.us
 
 
 

 
Questa poesia del grandissimo poeta spagnolo
è senz’altro una poesia
che per il suo mesagggio di verità ed amore…
non posso non definire sublime.
 
 
 
 
Pedro Salinas
 
 
 
Il messaggio che ci giunge
in modo raffinato ed elegante,
secondo il consueto stile dell’autore,
è che l’amore… il vero amore…
unico gancio che ci unisce al Cielo 
rifiuta maschere e compromessi…
e richiede verità ed autenticità assolute…
 
 
 
 
 
 
 
 
Solo l’accettazione reciproca
delle proprie libere personalità…
consente all’amore
di librarsi in emozioni senza fine…
senza timori di… amare sorprese…
 
 
 

 
 
 
Ciò non toglie…però… come dice Salinas…
che chi ama… all’amata/o vorrebbe,
come nelle più facili dichiarazioni,
donare la Luna…
ma poi… non può e forse in verità non vuole
che donare se stessa/o.
 
 
 
 
Chagall
 
 
 
 
IO DI PIU’ NON POSSO DARTI
Pedro Salinas
 
 
Io di più non posso darti.
Non sono che quello che sono.
 
Ah, come vorrei essere
sabbia, sole, in estate!
Che tu ti distendessi
riposata a riposare.
Che andando via tu mi lasciassi
il tuo corpo, impronta tenera,
tiepida, indimenticabile.
E che con te se ne andasse
sopra di te, il mio bacio lento:
colore,
dalla nuca al tallone,
bruno.
 
Ah, come vorrei essere
vetro, tessuto, legno,
che conserva il suo colore
qui, il suo profumo qui,
ed è nato tremila chilometri lontano!
 
Essere
la materia che ti piace,
che tocchi tutti i giorni,
che vedi ormai senza guardare
intorno a te, le cose
– collana, profumi, seta antica –
di cui se senti la mancanza
domandi: «Ah, ma dov’è?»
 
Ah, e come vorrei essere
un’allegria fra tutte,
una sola,
l’allegria della tua allegria!
Un amore, un solo amore:
l’amore di cui tu ti innamorassi.
 
Ma
non sono che quello che sono.
 
 
 
 
 
Mondocuore.png image by VanillaCH

 

 

 

Come sempre mi piacerebbe leggere il vostro pensiero…
 

Tony Kospan

 

 

 

 

    
LA POESIA IN TUTTE LE SUE FORME?
IN FACEBOOK
FANTMONDOPOESIA.jpg picture by orsotony21 
 
 

Pubblicato 17 gennaio 2011 da tonykospan21 in POESIE SUBLIMI, Senza categoria

LETTURA DEL PENSIERO – GIOCO DI MAGIA   32 comments

 

 

 

 

LETTURA DEL PENSIERO

– CLASSICISSIMA MAGIA VIRTUALE!!! –

 

Questo è un classico gioco di magia… virtuale..

 

 

 

 

Ha avuto un enorme successo nel web…

qualche anno fa…

appassionando tantissimi…

 

 

Ma… non  è proprio magia… magia segreta… A bocca aperta

Suvvia… scopriamo il trucco!

 

 

 

 

Chi non scopre il trucco

può dirlo ed io glielo rivelerò…

 

 

 
 
 Buon divertimento…
 
 
Ciao da Tony Kospan

Pubblicato 17 gennaio 2011 da tonykospan21 in Senza categoria, TEST E GIOCHI

TINA MODOTTI – FRIULI E MESSICO – ARTE FOTOGRAFICA E RIVOLUZIONE   3 comments

 
 
 
 
 

Paul Gauguin – L'oro dei loro corpi – 1901
 
 

 


PAUL GAUGUIN
ESOTISMO SOGNO E MODERNITA’
 
 
II PARTE
 
 
 
 
selfportraitwithbernardbygauguin.jpg image by drawpartner
Autoritratto
 
 
 
  
 
Tra le opere eseguite in Polinesia,
come “Fatata te mouà” o “Ai piedi della montagna”del 1892,
tutto il mistero si concentra nella corsa sfrenata di un cavaliere
 
 

 
 

 
 
sulla sinistra del quadro
e la minaccia che incombe con le nuvole sullo sfondo.
 
 

 
Fatata te mouà o ai piedi della montagna 
 

 
 
Le opere polinesiane di Gauguin sembrano intrattenere un rapporto
con la composizione dell’arte occidentale

 

 

 
I maiali neri
 
 
 

Ricordiamo la “Conversazione” del 1892
 
 
 
 
 
 
 
 
Tra le opere che incantano ecco
anche il “Povero pescatore” del 1896.

 

 

 


Il povero pescatore
 
 
 
 
Quest’ultimo dipinto propone uno straordinario momento di riflessione
presupponendo la silenziosa contemplazione di un’età dell’oro ritrovata.

  
L’interesse di Paul Gauguin per la cultura polinesiana
si delinea attraverso la sua immensa produzione pittorica,
grafica e scultorea nella quale ha affrontato temi del quotidiano,
rituali religiosi, la bellezza e il costume locale.
 
 
 
 
 
Testa con le corna
 
 
 
 
Tra le sculture segnaliamo la dolcissima “Maschera di Tehamana”
e la “Testa con le corna” del 1897
che sorprende per la sua incredibile modernità.
 
 
Le sculture di Gauguin preannunciano l’africanismo
del primo Novecento che portò agli sviluppi del cubismo.
 
 

 
 
Notte di Natale
 
 

 
Le opere polinesiane, dipinti e sculture,
esprimono la sua visione di questa terra nuova e selvaggia
e lo portano, pur nella stilizzazione delle figure,
ad esaltare i soggetti rappresentati
come i veri protagonisti di una terra “di mito e di sogno”.
 

La stessa agognata terra dove Gauguin
troverà però una solitaria morte,
debilitato nel corpo e fiaccato nello spirito. 

 

 

 
Maternità
 
 
 
 
 

Infine ecco un bel video che ci parla di lui e delle sue opere
soprattutto del periodo tahitiano…
 
 
 
 
 
 
 
 
Termino questo post su Gauguin,
autore così fortemente ed intimamente combattuto,
celebrandone la grandissima arte
e l'indubbio e riconosciuto amore
per la libertà di espressione, l'esotismo ed il sogno.

 
 
 

 
 
FONTI: VARI SITI WEB…
– RICERCHE, LIBERO ADATTAMENTO, COORDINAM. ED IMPAGINAZ. T.K. –
 
 
 
 

F I N E
 
 
 
Per chi desiderasse legger la
I PARTE

 

 

Ciao da Tony Kospan
 
 
 
 
 
 

LA TUA PAGINA DI SOGNO IN FB?

ARTE POESIA MUSICA E NON SOLO

 
 

NON LASCIARMI – TAGORE – FELICE SETTIMANA IN POESIA E MUSICA…   5 comments

 
 
 
 
 
 
 
 
 
Animation,Glitters,PassionAnimation,Glitters,PassionAnimation,Glitters,Passion 

 

 

I baci sono le monete spicciole dell'amore.
Taddeus

 

 cuore2e4lqw9.gif cuoreazul picture by indiaguerreiracuore2e4lqw9.gif cuoreazul picture by indiaguerreira cuore2e4lqw9.gif cuoreazul picture by indiaguerreiracuore2e4lqw9.gif cuoreazul picture by indiaguerreira

 

 

 
 
NON LASCIARMI
Tagore
 
Non lasciarmi, non andartene,
perché scende la notte.
La strada è deserta e buia,
si perde tortuosa.
La terra stanca è tranquilla,
come un cieco senza bastone.
Sembra che io abbia aspettato nel tempo
questo momento con te così accendo la lampada
dopo averti donato fiori.
Con il mio amore ho raggiunto stasera
il limite del mare senza spiaggia,
per nuotarci dentro e perdermi in eterno.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
ROSAAZUL.gif rosaazull picture by RaiodeLuarROSAAZUL.gif rosaazull picture by RaiodeLuarROSAAZUL.gif rosaazull picture by RaiodeLuarROSAAZUL.gif rosaazull picture by RaiodeLuarROSAAZUL.gif rosaazull picture by RaiodeLuarROSAAZUL.gif rosaazull picture by RaiodeLuar
 
 

 

 

 

à tout le monde

par Ours Antoine

 

 
PSICHE E SOGNO
IN FACEBOOK
 LA TUA PAGINA DI SOGNO…
 
PSICHEESOGNO1RID.gif PSICHE E SOGNO picture by orsosognante

 
TONY KOSPAN

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: