Archivio per 29 luglio 2010

RITORNAR BAMBINI – GIBRAN – MINI DELLA BUONANOTTE   Leave a comment

 

 

 

RITORNAR BAMBINI
Kahlil Gibran 

Le cose che il bambino ama
rimangono nel regno del cuore
fino alla vecchiaia.
La cosa più bella della vita
è che la nostra anima
rimanga ad aleggiare
nei luoghi dove una volta
giocavamo.

 

 

by Tony Kospan

 

 
 
IL SALOTTO DI SOGNO DI FACEBOOK? E’…  
  PSICHEESOGNO1RID.gif PSICHE E SOGNO picture by orsosognante
 
UNO SPAZIO VIRTUALE COMUNE
 D’ARTE POESIA MUSICA LEGGENDE
SOGNI RICORDI BUONUMORE
RIFLESSIONI SCIENZE GIOCHI… ETC…  
 
TI ASPETTIAMO 
 
CIAO DA TONY KOSPAN
 
    
 

Pubblicato 29 luglio 2010 da tonykospan21 in SALUTI VARI

LE PIU’ BELLE VIGNETTE SULL’ESTATE PER… RINFRESCARCI…   8 comments








Ecco i modi più originali e più divertenti
per combattere il caldo…








Si tratta di una collezione di immagini
 assolutamente scientifi/comica…
su come trovar refrigerio
quando il caldo diventa insopportabile.

 

 
 
 
 
  
 
 
 
DI TUTTI QUESTI METODI “ALCUNI GENIALI”
POSSIAMO POI INDICARE…
QUELLO CHE… CI PIACE DI PIU’



Intanto pure i panni stesi…
protestano per il caldo








SIGNORE E SIGNORI
SI PARTE ALLA RICERCA
DEL REFRIGERIO




 
 
 
 Allora vediamo un pò…
 
c’è chi si tuffa nel frigo…


 
 
 
 
.
.
.
.
.
.
 
  
 
 


chi abbraccia il ghiaccio


 
 
 
 
 
 
 
 



chi si mette dinanzi al ventilatore…










.
.
.
.
.
.
.
.



 
 



chi si porta il frigo appresso

 
 
 
 
 
 
 .
.
 
 ma ecco dove ci consiglia d’andare l’ASL…

 
 
 




.
.
.
.




 
 
 
chi se ne sta nudo in poltrona… al pc






 
 
 
 
 
 
 
.
.

chi viaggia con la moto-vasca da bagno…





.
.
.
.


 
chi gioca a ping pong in piscina…

 
 
 
 
 
 
 
 .
.
chi mangia 2 gelati alla volta…

 
 
 
 
 
 .
.


chi si mette nella vasca da bagno…
con lattine ghiacciate…





 
 
 
 

chi fa la doccia nel bidet…

 
 
 
 
 
 
 
 
 
e chi legge, seduta su una sedia, un libro a mare

 
 
 
  
 
 
 
 
 
 

chi, in un modo o nell’altro, fa la sauna

 
  
 
 
 
 
 

chi si arrangia con piscina e compagnia “fai da te”

 
 
 
.
.
.
.
.
.
.
.
.



chi se ne sta sulle panchine asciugandosi la fronte…







chi si sventola come può…

 
 
 
 
 
 


chi si butta sotto il getto della fontanella…







chi gioca nelle fontane pubbliche

 
 
 
 
 
 

 

e quello che è forse il… miglior sistema…
starsene a mollo in un resort di lusso…

 
 
 
 
 
 
 
 
 
UN FRESCO (?) ABBRACCIO Sorpresa
DA TONY KOSPAN A bocca aperta
 
 
 
 
 
 
 
Tutte le immagini sono prese dal web
Ricerche coordinamento ed impaginaz. t.k.
 
 
 
 

LA TUA PAGINA DI
CULTURA.. PSICHE E SOGNO
PER COLORARE LE TUE ORE…
.
.
.
.
.

.
.
.
.

Pubblicato 29 luglio 2010 da tonykospan21 in INTRATTENIM. UMORISMO

QUANDO TU SARAI VECCHIA – YEATS – POESIA SUBLIME   4 comments

 
 
 
 
 
QUANDO TU SARAI VECCHIA – YEATS – POESIA SUBLIME
a cura di Tony Kospan
 
Questa poesia che ci riporta all’amore che va oltre il tempo…
è stata amata da molti tra cui Montale e Branduardi…
ed è tuttora amata da moltissimi…
 
E’ considerata un capolavoro ed il titolo originale è
WEN YOU ARE OLD
 
Stavolta preferisco che la leggiate
e che ne gustiate in pieno  le emozioni che dà
prima di approfondirne diversi aspetti.
 
 
 
 
 
 
QUANDO TU SARAI VECCHIA
Wiiliam Butler Yeats 
 
Quando tu sarai vecchia e grigia,
col capo tentennante
ed accanto al fuoco starai assonnata,
prenderai questo libro.
E lentamente lo leggerai, ricorderai sognando
dello sguardo che i tuoi occhi ebbero allora,
delle loro profonde ombre.
 
Di quanti amarono la grazia felice
di quei tuoi momenti
e, d’amore falso o a volte sincero,
amarono la tua bellezza.
Ma uno solo di te amò l’anima irrequieta,
uno solo allora amò le pene del volto tuo che muta.
 
E tu, chinandoti verso le braci, sarai un poco triste,
in un mormorio d’Amore dirai,
di come se ne volò via…
passò volando oltre il confine di questi alti monti
e per sempre poi il suo volto nascose
in una folla di stelle
 
 
 
 
 
E’ chiaro che è una poesia che ha il coraggio di guardare all’amore…
in modo sublime, 
nel momento in cui la persona amata vive ormai gli ultimi anni…
 
LA STORIA
 
 
Wiiliam Butler Yeats 
 
 
La poesia del poeta anglo-irlandese è stata scritta per l’attrice Maud Gonne,
amata per la tutta la vita, che però non corrispose mai al suo amore,
e mostra la grande capacità di amare del poeta, pur nel dolore,
comprendendone la diversità dei sentimenti della donna.
 
 
Maud Gonne
 
 
L’ANALISI DELLA POESIA
 
 Egli si rivolge alla donna amata prefigurandola
nel momento in cui predomineranno le difficoltà fisiche e cioè nella vecchiaia.
La vede seduta accanto al fuoco in una sorta di leggera sonnolenza
  e spera che prenda il libro…
certamente quello con le poesie che lui le ha dedicato,
e lo legga lentamente riandando con il pensiero ai suoi passati amori…
alcuni sinceri ed altri meno…
riscoprendo l’unico che l’amò davvero nella sua vera essenza…,
adorandone anche lo spirito irrequieto, e non solo per la sua bellezza.
 
 
Yeats and Maud Gonne by Anne Marie ODriscoll  
 
 
L’ultima parte torna alla dolce atmosfera iniziale e qui il poeta
sogna che Lei nel riveder, triste, le immagini degli amori passati,
che nulla le hanno lasciato,
tra le stelle ritrovi nascosto il volto del poeta che l’ha amata
al di sopra ed al di là di ogni cosa…
 
Ovviamente questa è solo la mia intepretazione
e sono curioso di leggere la vostra.
 
 
 
 
LA POESIA IN… VIDEO
 
Ma ora ecco 2 video… dedicati a questa poesia:
nel primo ne abbiamo una bella lettura
 
 
    
 
 
 
e nel secondo, clikka qui giù, è cantata da Branduardi…
 
   
 
 
Ciao da Tony Kospan
 
 

coração azulcoração azulcoração azulcoração azul

 

AMI LEGGER… SCRIVER… POESIE?
DISCUTERNE… ANALIZZARLE… INSIEME ED IN AMICIZIA? 
VIENI ANCHE TU… NEL… 
  
FANTMONDOPOESIA.jpg picture by orsotony21 
 
TONY KOSPAN
 
 

Pubblicato 29 luglio 2010 da tonykospan21 in POESIE SUBLIMI

IL PICCOLO PRESTITO – RACCONTO O VERITA’ E’ UNA STORIELLA CARINA…   Leave a comment

 
 
Questo articolo pare sia stato tratto da una seria agenzia di notizie da Washington… 
ma sembra una barzelletta…
 
Comunque sia… eccola…
 
 
 
 
Un italiano entra in una banca di New York e chiede di parlare con un impiegato addetto ai prestiti. Dice all’impiegato che deve recarsi in Italia per due settimane e che ha bisogno di un prestito di 5000 dollari.

Il funzionario gli dice che la banca richiede alcune forme di garanzia per concedere un prestito. Così l’italiano tira fuori le chiavi di una nuova Ferrari. La macchina parcheggiata in strada di fronte alla banca.

L’italiano consegna anche il libretto di circolazione e i documenti dell’assicurazione.

 

Tutto è in perfetta regola.

Il funzionario accetta di ricevere l’auto come garanzia collaterale del prestito.

Il presidente della banca e i suoi funzionari si fanno quattro risate alle spalle di un italiano che utilizza una Ferrari da 250 mila dollari come garanzia di un prestito di 5mila dollari.

Un impiegato della banca si mette alla guida della Ferrari e la parcheggia nel garage sotterraneo della banca.

Due settimane piu tardi l’italiano ritorna,restituisce i 5000 dollari e paga gli interessi per il prestito pari a 15 dollari e 41 centesimi.

Il solito funzionario gli chiede:
"Gentile Signore, siamo veramente lieti per averla avuta come cliente e questa operazione andata molto bene.
Però, ci deve scusare: siamo un po’ confusi. Abbiamo assunto qualche informazione sul suo conto e ci siamo resi conto che lei un multimilionario in dollari.
Quello che ci chiediamo è perchè lei si sia dato la pena di chiedere un prestito per 5000 dollari."

L’italiano risponde:
"Secondo lei dove posso trovare a New York un posto dove parcheggiare per due settimane la mia Ferrari per 15 dollari e 41 centesimi e sperare di ritrovarla al mio ritorno?"

Dal web 
 
Ciaooooooooooooooooooo
 
Orso Tony

Pubblicato 29 luglio 2010 da tonykospan21 in INTRATTENIM. UMORISMO

FELICE GIOVEDI’ IN POESIA E MUSICA…   Leave a comment

 
 
 gg-052.gif  gg-052.gif gg-052.gifgg-052.gif
 
buonagiornata.jpg buona giornata image by alexpax
 
 
 
Il cuore non ha rughe
M.me de Sevignè
 
 
 
Nota

 
VOLA, CANZONE, RAPIDA
Paul Verlaine
 
Vola, canzone, rapida
davanti a Lei e dille
che, nel mio cuor fedele,
gioioso ha fatto luce
un raggio, dissipando,
santo lume, le tenebre
dell’amore: paura,
diffidenza e incertezza.
Ed ecco il grande giorno!
Rimasta a lungo muta
e pavida – la senti?
– l’allegria ha cantato
come una viva allodola
nel cielo rischiarato.
Vola, canzone ingenua,
e sia la benvenuta
senza rimpianti
vani colei che infine torna.
 
 
 

 

       

DA TONY KOSPAN

 

 
 
 
 
IL SALOTTO DI SOGNO DI FACEBOOK? E’…  
  PSICHEESOGNO1RID.gif PSICHE E SOGNO picture by orsosognante
 
UNO SPAZIO VIRTUALE COMUNE
 D’ARTE POESIA MUSICA LEGGENDE
SOGNI RICORDI BUONUMORE
RIFLESSIONI SCIENZE GIOCHI… ETC…  
 
TI ASPETTIAMO 
 
CIAO DA TONY KOSPAN
 
    

Pubblicato 29 luglio 2010 da tonykospan21 in SALUTI VARI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: