Archivio per 14 giugno 2010

L’ORSO… PER SORRIDERE…   Leave a comment

 
L’ORSO…
 
Un orso e’ fuggito dal circo ed e’ in giro per la città.
Dal domatore ai poliziotti, tutti lo cercano.
Un passante, interrogato, dichiara di aver visto l’orso seguire una ragazza in una casa.
In men che non si dica, gli agenti si portano sul posto.
In silenzio spingono la porta, fanno passare il domatore… e tutti ad un certo punto sentono:
 "E adesso che sono stata gentile con te, mi vuoi regalare la pelliccia?"
 

Pubblicato 14 giugno 2010 da tonykospan21 in INTRATTENIM. UMORISMO

RODIN E CLAUDEL – ARTE AMORE E DOLORE… – III PARTE   Leave a comment

 
 
La Vague (L’Onda) – Claudel
 
 
RODIN E CLAUDEL
– ARTE AMORE E DOLORE… –
Tony Kospan
 
III PARTE
 
 
 

Camille Claudel                       Auguste Rodin 

 
 
 
Ho scelto la Vague… (l’onda), opera di Claudel,
come immagine iniziale di questa 3° parte
 quale simbolo del travolgere degli eventi…  
 
 
L’abbandono – Claudel
 
 
 

GLI ULTIMI ANNI DI CLAUDEL
 
 
In quel manicomio Claudel visse 30 anni di lucida tremenda consapevolezza della forzata prigione del suo genio creativo interrotti solo da inutili drammatici appelli per un ritorno alla libertà.

Ritorno che, benché la sua guarigione fosse certificata dai medici…, fu sempre rifiutato dall’arcigna madre… e dai fratelli.

Scriveva nel 1935 ad un amico… che  la sua vita era stata
"un romanzo… un’epopea come l’Iliade e l’Odissea. Ci vorrebbe Omero per raccontarla, sono caduta dentro un baratro, vivo in uno strano mondo… dal sogno che è stata la mia vita, ora è rimasto solo l’incubo…”.
 
 
 Forse l’ultima foto di Claudel
 
 
Morì nel 1943… Rodin era molto prima nel 1917…
 
 
 
 Rodin al lavoro in tarda età…
 
 
 Suo fratello Paul certo di non brillante coraggio ed umanità… nonché complice insieme agli altri della sua famiglia dell’amara fine di Claudel scrisse  con una certa impudenza
“Mia sorella Camille aveva una bellezza straordinaria, ed inoltre un’energia, un’immaginazione, una volontà del tutto eccezionali. E tutti questi doni superbi non sono serviti a nulla; dopo una vita estremamente dolorosa, è pervenuta a un fallimento completo”.
 
 
 

 Claudel al lavoro…

 

LA RISCOPERTA DI CLAUDEL

 

Ma quello che la sua famiglia le tolse… una persona della sua famiglia le ha ridato dopo la sua morte…

Negli anni 80 infatti una pronipote ventenne, Reine-Marie Paris ha scritto la sua biografa…

 

 

ed è divenuta la ricercatrice e la curatrice delle sue opere… con lo scopo di creare un museo in cui possano essere conservate le opere della zia… e di riabilitare completamente la figura di Claudel.

 

Reine-Marie Paris
 
 

Così racconta la scoperta del genio della zia “cercando per la mia tesi di laurea dettagli su mia zia, si scatenò un silenzio imbarazzante…Camille mi apparve come un personaggio “maledetto” all’interno della famiglia".

Ha anche creato un sito in suo onore..

 

Il fascino rosso di passione e nero di dolore
di questa storia è stato raccontato anche in un
film
di cui possiamo vedere una
scena originale
 

 

 

CONCLUSIONI

 

Sono davvero contento d’aver conosciuto e… "studiato" questa incredibile storia d’amore e d’arte…
ma anche triste per aver con evidenza letto quanto immenso dolore possa dare viltà e crudeltà….
oltretutto familiare…
 
Tornando alla storia d’amore… debbo dire che ci troviamo dinanzi ad una coppia di artisti 
– Claudel/Rodin –  davvero geniale…
ad una passione assoluta e travolgente ma anche dinanzi ad un difficilissimo amore…

 

 

Amore difficilissimo per le diversità caratteriali e forse per l’intrinseco conflitto tra la grande modernità… di pensiero unita però a forte intransigenza caratteriale di Claudel… e la ricerca delle "convenienze" del classico "quieto vivere" da parte di Rodin… unita ad una personalità altrettanto forte…
 
 
 copyright t.k.
Tony Kospan
 
 
F I N E
 
 
 
 
VISITA LA NUOVA PAGINA DI… SOGNO…
IN FACEBOOK
ARTE POESIA MUSICA BUONUMORE RIFLESSIONI ETC.
E SE TI PIACE….
FREQUENTALA E METTILA NEI PREFERITI…
 
psiche6.jpg PSICHE E SOGNO picture by orsosognante
 
Tony Kospan
 

Pubblicato 14 giugno 2010 da tonykospan21 in ARTE

UNA DOLCISSIMA DICHIARAZIONE D’AMORE…   3 comments

 

  

UNA DOLCISSIMA DICHIARAZIONE D’AMORE…
 
 
 
 
Una ragazza chiese ad un ragazzo:
"Mi vuoi bene?"
– Lui rispose.

"No"

Lei chiese
"Mi trovi carina?"
 Lui rispose…

"No"

Lei chiese 

 

"Sono nel tuo cuore?" 
Lui rispose

"No"

Per ultimo lei chiese

"Se io me ne andassi, tu piangeresti per me?"
Lui rispose
"No"
Lei stava per andar via triste.
Lui allora la prese tra le sue braccia
e le disse:
"Io non ti voglio bene, io ti amo.
Io non ti trovo carina,
io ti trovo stupenda.
Tu non sei nel mio cuore,
tu sei il mio cuore.
Io non piangerei per te,
io morirei per te!" 
 

dal web – impaginazione T.K.

Ciao da Tony Kospan

 

 
VISITA LA NUOVA PAGINA DI… SOGNO…
IN FACEBOOK
ARTE POESIA MUSICA BUONUMORE RIFLESSIONI ETC.
E SE TI PIACE….
FREQUENTALA E METTILA NEI PREFERITI…
 
psiche6.jpg PSICHE E SOGNO picture by orsosognante
 
Tony Kospan

 

Pubblicato 14 giugno 2010 da tonykospan21 in INTRATTENIM. UMORISMO

FELICE SETTIMANA IN POESIA E MUSICA…   Leave a comment

   
          
  
  
    Dove gli occhi van volentieri,
anche il cuore va,
né il piede tarda a seguirli.
Carlo Dossi 
   
 (Bella senz’anima – Cocciante)
 
 
FARO’
Kahlil Gibran
 
Farò della mia anima uno scrigno
per la tua anima,
del mio cuore una dimora
per la tua bellezza,
del mio petto un sepolcro
per le tue pene.
Ti amerò come le praterie amano la primavera,
e vivrò in te la vita di un fiore
sotto i raggi del sole.
Canterò il tuo nome come la valle
canta l’eco delle campane;
ascolterò il linguaggio della tua anima
come la spiaggia ascolta
la storia delle onde 
 
Clicca per immagine full size 
    
 
 
div4.gif picture by maravil_photos_photos 
 
 
 
 
 
 
 
a tutti… da Orso Tony
 
 
 
  
 
 
   
 
 
SE AMI LA POESIA VIENI ANCHE TU…
NEL GRUPPO DI FACEBOOK
FANTMONDOPOESIA.jpg picture by orsotony21 
 
UN MODO DIVERSO DI VIVERLA… 
Ciao da Tony Kospan
 

Pubblicato 14 giugno 2010 da tonykospan21 in SALUTI VARI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: