Archivio per 2 giugno 2010

CON DIO DALLA NOSTRA PARTE – BOB DYLAN – CANZONE CONTRO LA GUERRA   2 comments

 
 
 
CON DIO DALLA NOSTRA PARTE
BOB DYLAN
(testo e musica)
 
 
 
 
 
 
QUANDO UNA CANZONE E’ MOLTO DI PIU’
 
 
 
 
GRANDE CANZONE CONTRO LA GUERRA
 
Questo mitico brano degli anni 60 contro ogni guerra…
non diventerà "vecchio" finché ci saranno guerre…
 

 

Image Hosted by ImageShack.us
 
 
 
CON DIO DALLA NOSTRA PARTE
With God on our side
Parole e musica Bob Dylan
 
 
Il mio nome non conta niente e
La mia età ancora meno
Il paese dal quale vengo
è chiamato Midwest
Sono cresciuto lì e mi hanno insegnato
ad obbedire alle leggi
E che il paese in cui vivo
ha Dio dalla sua parte.
I libri di storia lo dicono
E lo dicono così bene
La cavalleria caricava
E gli indiani cadevano
La cavalleria caricava
E gli indiani morivano
Ma il Paese era giovane
con Dio dalla sua parte.
La guerra ispano-americana
Ha fatto il suo tempo
Ed anche la guerra civile
E’ stata presto dimenticata
Ed i nomi degli eroi
Li ho imparati a memoria
Con i fucili nelle loro mani
E Dio dalla loro parte.
La prima guerra mondiale, ragazzi
È iniziata e finita
La ragione per cui combattere
Non l’ho mai capita
Ma ho imparato ad accettarla
Ad accettarla con orgoglio
Perché non conti i morti
Quando hai Dio dalla tua parte.
  Quando la seconda guerra mondiale
Si concluse
Noi perdonammo i tedeschi
E poi ne diventammo amici
Anche se ne hanno ammazzato 6 milioni
Li hanno bruciati nei forni
Anche i tedeschi adesso
Hanno Dio dalla loro parte.
Ho imparato ad odiare i russi
Nel corso della mia intera vita
Se un’altra guerra incomincerà
Saranno loro da combattere
da odiare e da temere
Per correre e nasconderci
Ed accettare tutto coraggiosamente
Con Dio dalla nostra parte.
Ma adesso abbiamo armi
con polvere chimica
E se saremo costretti a fare fuoco
Fuoco dovremo fare
Uno premerà il bottone
E farà saltare il mondo intero
E non devi mai fare domande
Quando Dio è dalla tua parte.
Per molte oscure ore
Ho pensato a questo
Che Gesù Cristo
Fu tradito da un bacio
Ma io non posso pensare per voi
Solo voi dovete decidere
Se Giuda Iscariota
Aveva Dio dalla sua parte.
Adesso devo andarmene
Ho una stanchezza infernale
La confusione che provo
Non c’è lingua che possa descriverla
Le parole riempiono la mia testa
E cadono sul pavimento
Se Dio è dalla nostra parte
Fermerà la prossima guerra
 
 

 

 

 

 

Ciao da Tony Kospan

Pubblicato 2 giugno 2010 da tonykospan21 in MUSICA NEL MONDO...

FELICE NOTTE IN POESIA E MUSICA…   1 comment

 
 
  
 
 
 
 
 
   
 
 
In questo mondo di guerra e violenza anche i fiori piangono…
e noi continuiamo a credere che sia rugiada.
~ Jim Morrison ~
 
 
        Photobucket - Video and Image HostingPhotobucket - Video and Image HostingPhotobucket - Video and Image HostingPhotobucket - Video and Image HostingPhotobucket - Video and Image HostingPhotobucket - Video and Image HostingPhotobucket - Video and Image HostingPhotobucket - Video and Image Hosting  
 
 
 
Nota

 

ANIMA MIA
Hikmet

 Anima mia
chiudi gli occhi
piano piano
e come s’affonda nell’acqua
immergiti nel sonno
nuda e vestita di bianco
il piu bello dei sogni
ti accoglierà

anima mia
chiudi gli occhi
piano piano
abbandonati come nell’arco delle mie braccia
nel tuo sonno non dimenticarmi
chiudi gli occhi piano piano
i tuoi occhi marroni
dove brucia una fiamma verde
anima mia

 

 

 

da Orso Tony 

 
VISITA, SE TI VA, 
LA NUOVA PAGINA DI SOGNO IN FACEBOOK… 
ARTE, BUONUMORE, CINEMA, MUSICA, POESIA, ETC…
 
ImageChef Word Mosaic - ImageChef.com
 
CIAO DA TONY KOSPAN 
 

Pubblicato 2 giugno 2010 da tonykospan21 in SALUTI VARI

LE PIANTE PENSANO? SEMBRA DI SI’   1 comment

 
LE PIANTE PENSANO? 
 
 
 
  
 
 
 
 
 
 Un argomento a mio parere davvero interessante. 

Condivido, anche in base a mie piccole esperienze di giardinaggio,

 l’assunto degli scienziati… 

Infatti come considero gli animali i nostri fratelli minori…

così  considero le piante le nostre cuginette…
 
 
 
 
 
 
 
 
In ogni caso ci accomuna la “vita”… insieme…
su questo nostro pianeta…
che il business esasperato sta cercando di distruggere… 
 
 
 
 
 
 
LE PIANTE PENSANO?

Gli Scienziati dicono di SI’ !
James Donahue 
 
 
Mio padre ed io andavamo nell’area boschiva della famiglia  ogni sabato, per  tagliare  alcuni alberi, segarli in pezzii, e caricarli  su di  un camioncino per poi accatastare i ciocchi nel cortile.
Rispettosi dell’ecologia, cercavamo nella foresta alberi malati da abbattere, o quelli più vecchi che si accalcavano sopra i più piccoli.
Non ho mai pensato che quel che facevamo, coinvolgesse tutta la  foresta, finché un giorno lessi di un esperimento condotto da  biologi russi con alcune piante di   cavolo cappuccio, cresciute in  serra.

Una fila di di sei piante di  cavolo erano state collegate  ad uno strumento che misurava  le onde  elettriche emesse dalle piante vive. L’apparecchiatura lavorava piu’ o meno come un elettroencefalografo  attaccato al cervello umano.
Durante l’esperimento un uomo era entrato nella stanza ogni giorno, ad una certa ora, per annaffiare ed aggiungere concime  al suolo di ciascuno dei vasi nei quale i cavoli crescevano. 

Dei segnali veniveno registrati, cioè  c’era una reazione a questa attività  giornaliera.
Un giorno una persona nuova  entrò nella stanza con un coltello.
Quest’uomo si avvicinò  ad uno dei cavoli e lo tagliò a pezzi.

La risposta sugli  strumenti  fu immediata: un aumento frenetico dell’attività  elettrica.

Era chiaro che le altre piante non solo erano consapevoli di questo evento terribile,  ma  esprimevano anche una  forte risposta a quello che era accaduto.
 

Da quel giorno in poi, il semplice ingresso nella serra dell’uomo che aveva maneggiato il coltello, ha causato lo stesso genere di reazione elettrica fra le piante di cavolo cappuccio sopravvissute.
 
Le conclusioni tratte dagli scienziati furono che i cavoli non solo sono consapevoli del proprio territorio, ma che  comunicano l’uno con l’altro, e rispondono ad eventi che li riguardano.
Dopo aver letto ciò,  ho trovato difficile entrare ancora nella foresta per tagliare gli  alberi.
Ho compreso che gli alberi, comunicando fra loro,  avrebbero potuto temere la mia presenza. 
Alla fine abbiamo venduto quella casa per traslocare in una più piccola, che aveva il riscaldamento centralizzato.  

(J. Donhaue)
 
 
 
 
 
 
 
 
dal web – impaginazione t.k.
CIAO DA TONY KOSPAN
 
 
 
      
 
 IL SALOTTO CULTURALE E DI SOGNO
DI FACEBOOK?
 
 
samp5873205a0f06c928.jpg PSICHE E SOGNO picture by orsosognante
 
 

Pubblicato 2 giugno 2010 da tonykospan21 in SCIENZE TECNOLOGIE CURIOSITA' BUONO A SAPERSI

Taggato con

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: