Archivio per 4 Maggio 2010

IL PRIMO SGUARDO – INTUIZIONE E PERCEZIONE EXTRASENSORIALE   Leave a comment

 
 

IL PRIMO SGUARDO
Danilo Di Diodoro
 
Quanto vale davvero il primo sguardo?
Il fenomeno degli speed-dating ha riportato alla ribalta il valore della "prima impressione". Ma si può davvero valutare una persona alla prima occhiata? Gli esperti dicono di sì e un esperimento proverebbe che abbiamo addirittura una "seconda vista".
 

 
L’intuizione ha qualcosa di magico, ma è un dono che tutti possiedono. Chi più, chi meno. Questa straordinaria abilità – che forse deriva dall’ancestrale istinto destinato a salvarci la vita di fronte alla necessità di prendere una rapida decisione – è diventata oggetto di studio da parte degli psicologi, desiderosi di comprenderne i meccanismi, soprattutto quelli connessi alla valutazione "immediata" delle altre persone. Tanto che la rivista Monitor, dell’American Psychological Association, le ha recentemente dedicato un intero numero. Chiarendo qualche dubbio.
 
 
 
 
 
Secondo Seymour Epstein, psicologo dell’University of Massachusetts, l’intuizione potrebbe essere definita come «La cosa che abbiamo imparato senza renderci conto di averla imparata. E che alle volte risulta utile, alle volte è invece disadattiva». Cioè inutile. L’utilizzo dell’intuizione per valutare gli altri a prima vista è diventato oggi di moda con il fenomeno, di importazione americana, degli "speed-dating", incontri organizzati da apposite agenzie, nei quali single aspiranti a incontrare l’anima gemella parlano per due-tre minuti con una sfilza di persone, indicando quelle che intuitivamente valutano più compatibili con se stessi. Alla base del fenomeno c’è la reale esistenza di strumenti di valutazione impressionistici e non verbali. Diverse ricerche sperimentali hanno infatti dimostrato che è abbastanza facile rilevare alcune caratteristiche psicologiche degli altri, come il livello di estroversione e l’abilità nel socializzare. Secondo Nalini Ambady, psicologo sociale della Tuft University, la personalità è fatta a strati, un po’ come una cipolla, e non c’è da meravigliarsi se l’estroversione e la capacità di socializzare risultano essere qualità facilmente rilevabili. «Gli strati vicino alla superficie – dice lo psicologo – sono i più facili da cogliere».
 
 
ASPETTI NASCOSTI
 
 
 
 
 


Altri aspetti di un individuo, anche decisivi per la possibilità di instaurare un rapporto duraturo, possono invece essere quasi impossibili da rilevare e c’è per forza bisogno di tempo perché possano emergere. Senza contare che caratteristiche personali, come un aspetto fisico gradevole o il carisma personale (in gran parte fatto proprio di estroversione) possono rendere ancora più difficile andare in profondità utilizzando solo lo strumento dell’intuizione. Infine, bisogna considerare le variabili collegate a chi valuta. Alcune persone sono più dotate della cosiddetta "intelligenza sociale" e hanno antenne affinate che consentono loro di cogliere aspetti della personalità altrui. Altre sono meno dotate. Poi conta anche lo stato d’animo in cui ci si trova. Secondo i risultati delle ricerche di Nalini Ambady, più una persona si trova in uno stato d’animo allegro, maggiore è la sua capacità di intuire le caratteristiche degli altri; più il suo umore è depresso, maggiore sono le indecisioni e i tentennamenti. Un’altra difficoltà può sorgere in chi è decisamente entusiasta della propria capacità di giudicare "a prima vista" : quando si vuole utilizzare l’intuizione bisogna infatti essere pronti a farla funzionare, ma, nello stesso tempo, a sottoporla a valutazione critica.

 
PERCEZIONI EXTRASENSORIALI
 
La seconda vista
 
 
 
 

È stata chiamata "mindsight": la vista della mente. E’ un’abilità straordinaria, sulla cui esistenza giura lo psicologo e scienziato informatico Ronald Rensink, dell’University of British Columbia, che l’ha scoperta, individuandola come l’abilità che avrebbe la mente di percepire anche senza vedere con gli occhi. Alla scoperta Rensink è giunto dopo essersi reso conto che alcuni soggetti da lui studiati mostravano di non riuscire a cogliere che cosa fosse cambiato in una scena che veniva posta sotto i loro occhi per la seconda volta, anche quando i cambiamenti erano stati significativi. I soggetti affermavano che qualcosa era cambiato, ma non sapevano dire cosa. Rensink ha ulteriormente esplorato il fenomeno, arrivando alla conclusione che in circa il 30% degli individui potrebbe esistere una specifica abilità nel cogliere l’esistenza di un cambiamento anche quando non hanno "visto" cosa è cambiato. Questa sarebbe la mindsight, una sorta di sistema visivo secondario utilizzato in parallelo a quello usuale. Secondo altri, il fenomeno esiste, ma in realtà la rilevazione del "qualcosa è cambiato, ma non so cosa" sarebbe solo il primo gradino, precedente di pochi millisecondi l’acquisizione visiva del cambiamento d’immagine.
 

 
CIAO DA TONY KOSPAN

 
 

AMORE SENZA FINE CON IL GIOCO DELLE EMOZIONI – RACCONTINO CARINO   Leave a comment

 
 
 
 
 
 
 
SENZA FINE
– OVVERO IL GIOCO DELLE EMOZIONI –
 
 
Davvero un simpaticissimo raccontino…
che potrebbe darci una dritta…
per sempre nuove infinite emozioni
senza smettere mai d'amare…
 
 
 
 
 
immagine  
 
 
 
 
 
 
Un giorno l’onda chiese al mare: “mi vuoi bene?”.
Ed il mare le rispose:
“Il mio bene è così forte che ogni volta che t’allontani verso la terra io ti tiro indietro per riprenderti tra le mie braccia. Senza te la mia vita sarebbe insignificante. Sarei un mare piatto, senza emozione. Tu sei l’ essenza del mio esistere.”.
L’onda fu felice. Tra le braccia del mare.
Facendo finta, ogni volta di volare via, per dare quel senso di precarietà alle cose, per renderle preziose.
Ed ogni volta il mare la riprendeva, con le sue braccia grandi, per riportarla a sé.
Raccontano che una notte la luna illuminava il mondo, e l’onda bianca lentamente, in un ballo infinito, scivolava tra un prendersi e un lasciarsi, col mare che stendeva le braccia per poi ritirarle, facendo finta a volte di non poterlo fare, perché l’onda potesse assaporare anch’ essa quella precarietà che rende le cose preziose.
L’onda ed il mare sono ancora lì, nel gioco infinito delle emozioni.
E fanno finta che sarà l’ultima volta che l’onda partirà verso la terra, per non tornare più, ma poi, alla fine, è più forte su tutto il bisogno di riprendersi.
Nel sogno di un bene senza fine.
 
 
Dal web
 
 
 

 

 
 
 
Mi fa piacere legare a questo bel raccontino…
questa grande canzone…
 
 
 
Nota SENZA FINE (GINO PAOLI) Nota
 
 
 
 
 
 
CIAO DA TONY KOSPAN
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
PSICHE E SOGNO
 Il tuo salotto culturale di facebook
 

 
 

Pubblicato 4 Maggio 2010 da tonykospan21 in FAVOLE LEGGENDE RACCONTI DI SAGGEZZA

RICOSTRUITO IL VOLTO DI TUTANKAMON   Leave a comment

Egitto, ricostruito il volto di Tutankamon
 
 
Nuove rivelazioni anche sulla sua morte:
fu causata da una cancrena.
 
 
 
 
  
 
 
Giovane e con le labbra carnose: così era il faraone.
L’immagine è stata ricavata dopo una tomografia computerizzata alla mummia
 
IL CAIRO – Un team di esperti francesi, statunitensi ed egiziani è riuscito a ricostruire il volto di Tutankamon, attraverso una tomografia computerizzata della mummia del faraone vissuto nel XIV secolo a.C.. Dalla ricostruzione il faraone egiziano appare un uomo giovane, di circa di 19 anni, dalle labbra carnose.

 

 Il volto del faraone
 
 
 

 
 
Il volto del faraone Tutankamon ricostruito al computer (Ap)
 
 
 
Gli studi sulle spoglie di Tutankamon erano iniziati a gennaio quando un equipe di scienziati sotto la direzione del segretario generale dell’Amministrazione archeologica del Cairo, Zahi Hawwas, ha estratto dal sarcofago che si trova nella Valle dei Re, la mummia del faraone.
Una delle riproduzioni mostra un giovane dalla faccia di bambino, dalle guance paffute e dal mento rotondo, con una rassomiglianza con la famosa maschera d’oro dello stesso regnante, rinvenuta nella sua tomba nel 1922 dall’archeologo britannico Howard Carter. Gli studiosi hanno realizzato a computer modelli del viso del faraone-ragazzo, basati su circa 1.700 scansioni ad alta risoluzione ricavate dalla tomografia computerizzata della mummia, al fine di rivelare le sembianze dell’antico re al momento della sua morte, circa 3.300 anni fa.
La forma del viso e del teschio sono notevolmente simili ad un famoso ritratto di Tutankhamon da ragazzo – ha precisato Zahi Hawass – , quando fu mostrato come il dio Sole all’alba, sorgente da un germoglio di loto».
Le indagini hanno svelato anche che il leggendario re egiziano morì di una cancrena fulminante, dopo essersi rotto una gamba. Dopo esserci consultati con esperti italiani e svizzeri e scienziati egiziani – spiegano gli studiosi che hanno realizzato l’impresa – abbiamo concluso che una frattura alla gamba sinistra del re, procurata il giorno precedente la sua morte, era infettata dalla cancrena e fu la causa del decesso. E ancora: La frattura non si verificò durante il processo di mummificazione nè fu il risultato di un danneggiamento della mummia, come sostenuto dall’archeologo britannico Howard Carter, ovvero colui che nel 1922 scoprì il sarcofago del leggendario faraone. Gli scienziati non hanno trovato prove che il faraone fosse stato colpito alla testa, nè che fosse stato ucciso, come è stato detto in passato.
 
 
 
Dal
 
Ciao da Tony Kospan
 
 

Pubblicato 4 Maggio 2010 da tonykospan21 in STORIA... IN SENSO AMPIO

GLI INNAMORATI – SIMIC – MINI DELLA BUONANOTTE   Leave a comment

 
 
 
 
 
GLI INNAMORATI
Charles Simic
 
Gli innamorati
si tengono per mano
in romanzi
mai aperti…
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Pubblicato 4 Maggio 2010 da tonykospan21 in SALUTI VARI

E’ LA PIOGGIA CHE VA… – ANZI CHE TORNA… – MUSICA E POESIA…   Leave a comment

 

 

 
Dedico questo post… ad un’amica…
che negli ultimi anni ci è stata molto vicina…
 
 
 
 
 
Un’amica che da Ottobre… tranne qualche periodo…
non ci ha lasciato mai…
 
 
PIOGGIA-CALIMERO.gif calimero pioggia uffi image by nuvoletta_graphic
 
Un’amica… che ci bacia… ci abbraccia…
ci avvolge….
con le sue lacrime…
 
 
 
 
 
Lacrime che ci bagnano…
senza remore….
e senza pudore…
(e senza pietà )
 
 
 
pioggia.gif image by shardana_2007
 
 
 
LA PIOGGIA…
 
(Scherzo ovviamente… riconoscendone
l’importanza per la salute del pianeta…)
 
 
 
 
 
 
A lei… ed a noi che la subiamo…
con più o meno gioia o insofferenza…
sperando sia di auspicio al… sereno…,
per un bel pò…
dedico questa canzone…,
cantata da Shapiro…
 
 
 
 
 
e questa poesia… di James Joyce…
 
 
LA PIOGGIA E’ CADUTA TUTTO IL GIORNO
James Joyce 
 
 La pioggia è caduta tutto un giorno.
Oh, vieni tra gli alberi madidi.
Le foglie giacciono fitte sul viale
Dei ricordi.
Nel viale dei ricordi sosteremo
Un poco e poi ci lasceremo.
Vieni, amore, dove io possa parlarti
Intimamente.
 
     
 
Ciao dall’Orso… bagnato… e che spera
 
 
 
 
torni infine un bel periodo di sole…
possibilmente lungo…
 
 
 
Ciao da Orso Tony

FELICE MARTEDI’ CON… CANZONE POESIA   Leave a comment

 

 

Che l’amore è tutto,
è tutto ciò che sappiamo dell’amore
(Emily Dickinson)
 
 

       

 

 

 

Almeno Tu Nell’Universo
 Bruno Lauzi e Maurizio Fabrizio
 
Sai, la gente è strana prima si odia e poi si ama
cambia idea improvvisamente,
prima la verità poi mentirà lui
senza serietà, come fosse niente
sai la gente è matta
forse è troppo insoddisfatta
segue il mondo ciecamente
quando la moda cambia, lei pure cambia
continuamente e scioccamente.
Tu, tu che sei diverso, almeno tu nell’universo !
un punto, sai, che non ruota mai intorno a me
un sole che splende per me soltanto
come un diamante in mezzo al cuore.
tu, tu che sei diverso, almeno tu nell’universo!
non cambierai, dimmi che per sempre sarai sincero
e che mi amerai davvero di più, di più, di più.
Sai, la gente è sola, come può lei si consola
per non far sì che la mia mente
si perda in congetture, in paure
inutilmente e poi per niente.
tu, tu che sei diverso, almeno tu nell’universo !
Un punto, sai, che non ruota mai intorno a me
un sole che splende per me soltanto
come un diamante in mezzo al cuore.
tu, tu che sei diverso, almeno tu nell’universo !
Non cambierai, dimmi che per sempre sarai sincero
e che mi amerai davvero di più, di più, di più.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
da Orso Tony
 
 
stars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuar
 
E’ NATA LA PAGINA… UN VERO SALOTTO CULTURALE… 
 
 
 
DOVE PUOI TROVARE E DONARE PENSIERI ED EMOZIONI
D’ARTE POESIA MUSICA BUONUMORE RIFLESSIONI… ETC… 
TI ASPETTIAMO… 
TONY KOSPAN
 
 
 

Pubblicato 4 Maggio 2010 da tonykospan21 in SALUTI VARI

LA FELICITA’ SOLO IN 2? PENSIERI IMMAGINI VERSI E… MUSICA   Leave a comment

  
 
 
 
 
 
Barre-dentelle
 
 
 
PER ESSER FELICI BISOGNA ESSER IN 2?
Tony Kospan
 
 
cid_00a101c6f56c91c975504296fea9iza.gif dança_lua image by nascim
 
 
 
"Questo è il dolore della vita:
che per essere felici bisogna essere in due"
 
(Edgar Lee Masters)
 
 
 
 
 
 
Ebbene sì… concordo…
 
Sapete che amo la solitudine…
l’adoro… come amica
e come espressione di libertà…
 
Non solo!
La trovo anche capace di farmi scoprire
cose belle e profonde… nel campo dei miei interessi…
etc etc…
quindi non sono un affatto un detrattore della solitudine
o della singletudine… anzi…
 
 
 
 
 
Ma… ma… la vera felicità…
quella che ti fa innalzare da terra…
e ti fa… volare…
beh quella la si vive in 2… e solo in due…
 
 
Certo ciò ovviamente accade solo ed esclusivamente
 se c’è corrispondenza
e grande intensità… d’amorosi sensi…
 
 
 
047c3c89.jpg passion image by dudutzika
 
 
So bene… che mi si può contestare il fatto che…l’amore… a volte…
come ci fa volare tra le stelle… così ci precipita negli abissi…
 
 
Sì… è vero…
ma quel fantastico emozionante volo lì…
in 2…
di un minuto…
di un’ora
di una settimana
di un mese…
di un anno…
di una vita…
è per me…,
uno degli ultimi romantici…,
il bello della vita…
il meglio della vita…
ed è quel che la rende degna d’esser vissuta…
 
 
 
 
 
 
Concludo questo mio pensiero con una delle poesie
d’amore che amo di più…
per il suo ritmo caldo e travolgente…
ed una canzone…
Miracle of love
 
 
 
 
SONETTO DELL’AMORE TOTALE
Vinicius De Moraes

Ti amo tanto, amore mio…non canti
il cuore umano con maggiore verità….
Ti amo come amico e come amante
in una sempre diversa realtà.
Ti amo per affinità, di un quieto amore prestante
e ti amo al di là, presente nella nostalgia.
Ti amo, infine, con grande libertà
per l’eternità e a ogni istante.
Ti amo come un animale, semplicemente
di un amore senza mistero e senza virtù
con un desiderio massiccio e permanente.
E amandoci così, molto e sempre
un giorno nel tuo corpo all’improvviso
morirò per aver amato più di quanto ho potuto.
 
 
Nota 

 
 
Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensate…
 
Ciaooooooooooooooooooooo
 
Orso Tony
 
 
stars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuarstars.gif stars picture by RaiodeLuar
 
E’ NATA LA PAGINA…
UN VERO SALOTTO CULTURALE… 
 
 
 
 
 
DOVE PUOI TROVARE E DONARE PENSIERI ED EMOZIONI
D’ARTE POESIA MUSICA BUONUMORE RIFLESSIONI… ETC… 
TI ASPETTIAMO… 
TONY KOSPAN
 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: