Archivio per 9 luglio 2009

LA BOHEME – NOTE ED ATMOSFERE D’UN TEMPO…   Leave a comment

 

Sep27  Sep27
 
 
 
 
 
ATMOSFERE E NOTE… DI UN TEMPO…
 
 
 
  

 
Stavolta è il turno di…
quest’altra famosissima… classicissima…
canzone di Charles Aznavour
 
 
 
  
Siamo nel 1966 l’Italia e l’Europa sono ancora in pieno Boom …
ma l’architettura sociale obsoleta… già fa prevedere
gli sconvolgimenti del ’68.
 
 
 
 
La canzone se è vero che non è molto antica
 ha però un’aria…ed uno spirito interno…
grandissimo  e… senza tempo…,
ed inoltre il testo è pura poesia, a mio parere… 
 
 
 
 
Il testo poi si collega perfettamente
al discorso che spesso affrontiamo sullo scorrere del tempo…
 
 

 
LA BOHEME
 
io vi parlo di un tempo
che in questo momento
non ha piu’ valore
vi parlo di montmartre
dei fiori di lilla’
sbocciati alle finestre
della nostra stanza
colma di speranza
e di un grande amore
pittore vuole dire poco da mangiare
ma lei non pianse mai.
la boheme la boheme
significava felicita’
la boheme la boheme
era la nostra bella eta’
e nei caffe’ vicini
eravamo qualcuno
che aspettava la gloria
dei poveri si sa
ma a dir la verita’
ci credevamo tanto
tanto che una tela poi si trasformava
in un pasto caldo
e tutto senza un soldo
intorno ad un camino
l’inverno non c’e’ piu’.
la boheme la boheme
vuol dire vivere cosi’
la boheme la boheme
amare tutti e dire si
molto spesso accadeva
che al mio cavalletto passavo la notte
e disegnavo te
che stavi li per me
per ore ed ore intere
poi alla mattina morti di stanchezza
ci trovava il sole
e scendevamo insieme
tutti e due felici a
bere un buon caffe’.
la boheme la boheme
aver vent’anni insieme a lei
la boheme la boheme
non l’ho rivista proprio mai
quando un giorno per caso
mi trovo a passare davanti a una casa
la casa di montmartre
non vedo piu’ i lilla’
e tutto sembra triste e
sopra quella scala
non passa piu’ una tela
ora e’ tutto nuovo
io sono un gran signore
che muore di dolore
e che non piange mai.
la boheme la boheme
sento la voce e penso a te
la boheme la boheme
indietro non si torna mai.

 Barre-bleue
 
 
Ma ora ascoltiamola…
cantata in francese da Aznavour…
 

 
  
  Barre-papillons 
 

Pubblicato 9 luglio 2009 da tonykospan21 in CANZONI DI UN TEMPO...

MUSICA POESIA ED ARTE – IL SIMBOLISMO…   Leave a comment

MUSICA POESIA ED ARTE 
 
Simberg – L’angelo ferito
 
IL SIMBOLISMO…
 
« La natura è un tempio dove pilastri viventi
lasciano talvolta sfuggire confuse parole −
l’uomo vi passa lungo foreste di simboli,
che lo fissano con sguardi familiari » 
  
Debussy                                         Moreau
 
 
Baudelaire
 
Il Simbolismo nasce in Francia come movimento poetico
nel decennio 1866-1876 e si estende poi all’arte ed alla musica…
 
L’intuizione fondamentale del Simbolismo è che sotto la realtà apparente, quella percepibile con i sensi, si nasconde una realtà più profonda e misteriosa, a cui si può giungere solo per mezzo della poesia… della musica e dell’arte…
 
 
L’UOMO ED IL MARE
 Charles Baudelaire
 

Uomo libero, sempre tu amerai il mare!
Il mare è il tuo specchio;
tu miri, nello svolgersi infinito delle sue onde,
la tua anima.
Il tuo spirito non è abisso meno amaro.
Ti compiaci a tuffarti entro la tua propria immagine;
tu l’abbracci con gli occhi e con le braccia,
e il tuo cuore si distrae alle volte dal suo battito
al rumore di questo lamento indomabile e selvaggio.
Siete entrambi a un tempo tenebrosi e discreti:
uomo, nessuno ha mai misurato la profondità dei tuoi abissi;
mare, nessuno conosce le tue ricchezze segrete,
tanto siete gelosi di conservare il vostro mistero.
E tuttavia sono innumerevoli secoli
che vi combattete senza pietà né rimorsi,
talmente amate la carneficina e la morte,
eterni lottatori, fratelli
 
Debussy – Claire de Lune
     
Leda ed il cigno – Gustave Moreau
  
CIAO DALL’ORSO
 

Pubblicato 9 luglio 2009 da tonykospan21 in MUSICA E DANZA CLASSICA

LE PIU’ BELLE LETTERE D’AMORE – DA ROSSINI A ISABELLA COLBRAN   Leave a comment

LE PIU’ BELLE

LETTERE D’AMORE

II

 

 

160x65160x65160x65 

 

  
 
GIOACCHINO ROSSINI
A ISABELLA COLBRAN

 
      (La gazza ladra)

 

 

" Volete la mia opinione sull’amore?
L’amore soddisfatto è un piacevole passatempo;
l’amore infelice è un dente guasto del cuore.
Grazie al cielo, noi abbiamo avuto ambedue la fortuna di non conoscere
che il nome di un tal malanno.
Il mio amore per voi è una sinfonia in sol maggiore dedicata alla più bella di tutte le donne dal suo fedele adoratore……  "

  

 In questa lettera spedita al soprano Isabella Colbran, il musicista Gioachino Rossini (1792-1868) delinea in modo sintetico la propria gioiosa ars amandi. La Colbran interpretò molte opere rossiniane, e dopo essere stata l‘amante di molti
impresari divenne la moglie dello stesso compositore. 
 

 

       

da Tony Kospan

DAL WEB- IMPAGINAZ. T.K.

 

Pubblicato 9 luglio 2009 da tonykospan21 in FAVOLE LEGGENDE RACCONTI DI SAGGEZZA

FELICE GIOVEDI’… IN POESIA E MUSICA…   Leave a comment

  
 
Il poeta cerca solo di mettere la testa in cielo.
E’ il logico che cerca di mettere il cielo dentro la propria testa.
Ed è la sua testa che si spacca.
Gilbert Keith Chesterton
 
 

 

CERCO
Roberto Perin

Si, cerco.
Solamente emozioni pure,
solamente dei sospiri veri,
cerco il frutto
di un’alchimia di sentimenti.

Vorrei veder nascere i baci,
coccolare i piccoli
pargoletti di carezze,
vorrei far crescere
tra le mie braccia,
il dolce bambino
che si chiama amore,
in compagnia di un battito
che scandisce il tempo.

Narrargli emozioni
scavate nel passato,
perse nel tempo,
cercate nei ricordi.

Saprei dove trovare
la fonte di queste carezze,
saprei dove rubare
queste emozioni,
dove far nascere
questa famiglia di sentimenti.
Ma…
Forse se non lo sapessi
sarebbe meglio?

Photobucket
 

 par Ours Antoine…
 

 

Pubblicato 9 luglio 2009 da tonykospan21 in SALUTI VARI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: