Archivio per 1 novembre 2008

IL PONTE DELLA CITTA’ DEI MORTI   2 comments

 

                                                                                                                

 

Questa poesia è nata or ora di ritorno dal cimitero…
 
 
IL PONTE DELLA CITTA’ DEI MORTI
Tony Kospan
 
Sotto un cielo
per l’occasione di grigio vestito
tra i viali colorati… e profumati…
dai fiori della città dei morti
s’incontrano i vivi…

Parlano di loro che sono…
e di loro che più non sono…

S’aprono nelle aiuole dei cuori..
vividi i petali dei ricordi…
che portano a tempi lontani.

Visi… sorrisi… sguardi… parole…
emergono dalla nebbia del tempo…
e portano a chiederci…
del nostro presente…

E mentre una preghiera per loro
dalle nostre labbra sale…
un’altra a loro dal cuor s’eleva
per aiutarci nei quotidiani affanni..
e perdonarci degli errori nostri…

Nella città dei morti…
s’incontrano i vivi…
che costruiscono un ponte di pensieri…
tra il mistero della morte
e la realtà della vita…
 

 

 

NOI… Un pensiero di Pascal…   Leave a comment

 
NOI E… L’INFINITO
Un pensiero di Pascal…
 
 
"Rendiamoci dunque conto delle nostre possibilità: noi siamo qualcosa, ma non siamo tutto; quel tanto di essere che possediamo ci nasconde la vista dell’infinito. […]
Questa è la nostra vera condizione, la quale ci rende incapaci di sapere con certezza e di ignorare assolutamente.
Noi navighiamo in un vasto mare, sempre incerti ed instabili, sballottati da un capo all’altro. Qualunque scoglio a cui pensiamo di attaccarci e restare saldi, viene meno e ci abbandona e, se l’inseguiamo, sguscia alla nostra presa, ci scivola di mano e fugge in una fuga eterna.
Per noi nulla si ferma.
Questa è la nostra naturale condizione, che tuttavia è la più contraria alla nostra inclinazione: desideriamo ardentemente trovare un assetto stabile e una base ultima per edificarvi una torre che si levi fino all’infinito, ma ogni nostro fondamento si squarcia e la terra s’apre in abissi"
(B Pascal)
 

 
 

La nostra capacità di visione e comprensione dell’infinita realtà

è di tutta evidenza assolutamente parzialissima.

Nel contempo sentiamo fortsissima l’esigenza di assoluto.

Dunque condivido in pieno il pensiero di Pascal e spesso ne ho parlato…

in post e poesie…

 

Ma voi che ne pensate? Sentite la nostra limitatezza…

 o immaginate di poter comprendere tutto?

 

Ciao da Orso Tony…

Pubblicato 1 novembre 2008 da tonykospan21 in RIFLESSIONI AFORISMI FILOSOFIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: